La veritá sui cereali per colazione “corn flakes” ...

La veritá sui cereali per colazione “corn flakes” 5/5 (1)

39465
22
QUOTA

I cereali per colazione sono i primi cibi che furono categorizzati e venduti come salutari. Alla fine del 1880 il Dr. John Harvey Kellogg era direttore di un istituto della chiesa avventista. Gli avventisti basano la propria dieta su un regime vegetariano e il Dr. Kellogg stava ricercando un sostituto della carne. Nel 1895 inventa i “Corn Flakes”. E, dopo appena cinque anni dalla creazione dei cereali, l’industria fatturava piú di un milione di dollari l’anno. Il primo prodotto commerciale salutare è quindi nato.

La produzione di cereali per colazione corn flakes
Cos’è un corn flake? Da dove proviene? Com’è processato? Tutto inizia da un innocuo chicco di mais, relativamente ricco di proteine, di fosforo e di vitamine. Questo é subito immerso in soda caustica, una sostanza corrosiva che brucerebbe la pelle dalle mani al contatto. È usata per la produzione di rayon, saponi e…corn flakes! Dopo il bagno nella soda caustica, il chicco è fatto scoppiare a vapore e uno sciroppo sapidizzante, composto principalmente da zucchero bianco, è versato sul cereale. Dopodiché si lascia asciugare e indurire. Il prossimo passaggio avviene sotto un rullo di 75 tonnellate, una pressione necessaria per appiattire i chicchi. Ora possono essere tostati, riscaldati e “soffiati” (per non dire scoppiati) di nuovo. Poi sono pronti per una buona dose di preservanti, additivi sintetici e chimici vari e sono impacchettati in cartoni vivacemente colorati con la figura di un atleta, di un cartone animato, di un animale o un supereroe.
Quello che è nato come un cereale nutritivo, ricco di vitamina A, tre delle maggiori vitamine del gruppo B, minerali come fosforo e carboidrati, si è trasformato in un prodotto pieno di zuccheri con zero valore nutritivo, svuotato delle sue vitamine originali, dalle proteine alterate, un cereale che è pericoloso per l’organismo. E ne pagate il prezzo, sia a livello economico che a livello salutare.

Sí, ma le vitamine ci sono! Sul cartone c’è scritto che i cereali sono “fortificati”, e le vitamine e i minerali sono stati aggiunti. Sono i cereali per colazione (i cosiddetti corn flakes) prodotti veramente salutari? Fanno bene?
La pubblicitá commerciale, in TV e sui cartoni nei quali i cereali sono venduti, ci dice che se mangiamo una tazza di questi o quei cereali “rinforzati” o “fortificati” (con vitamine e minerali aggiunti), raggiungiamo il 100% del nostro fabbisogno giornaliero di questa vitamina o questo minerale, o addirittura di tutti. Quello che peró non ci dicono è che queste vitamine e minerali sono dei filler inorganici, degli additivi sintetici prodotti in laboratorio. Additivi consumati poi con un prodotto ricoperto di zucchero, distruttivo per la salute e il benessere. Non ci avvertono neanche del perché questi elementi inorganici sono aggiunti. La veritá è che gli elementi originari del cereale sono completamente distrutti dai vari processi di cottura, riscaldamento, pressione, scoppio e spremitura. Le vitamine e i minerali sono riaggiunti dai produttori per giustificare un prezzo richiesto per un prodotto appena piú nutritivo del cartone nel quale è venduto. I cereali guadagnano il podio tra le frodi del ventesimo secolo.

Perché si mangiano i cereali per colazione?
Nei paesi cosiddetti ricchi, come in Europa e negli Stati Uniti, le persone sono vendute sul fatto che i cerali o corn flakes sono prodotti salutari, economici, e che il modo migliore per cominciare la giornata è una buona porzione di questi prodotti. Tante sono le persone che cadono in questo tranello, e moltissimi genitori propongono i cereali per colazione ai propri figli! La maggior parte si sentono bene quando li mangiano, sentono di aver fatto qualcosa di buono, di aver nutrito il proprio corpo. Grande è la tradizione e migliaia i milioni investiti in pubblicitá.
Le persone che mangiano i cereali per colazione, li mangiano perché:
1)      Credono di dover mangiare assolutamente qualcosa non appena svegliati, secondo la nutrizione convenzionale;
2)      I cereali sono veloci e facili da preparare e da mangiare;
3)      I cereali sono economici;
4)      Sperano e/o credono di raggiungere il fabbisogno giornaliero di vitamine e minerali grazie agli additivi chimici.
In risposta alle false aspettative:
1)      La maggior parte delle persone farebbe e si sentirebbe meglio se non mangiassero niente per colazione, la mattina è comunque il tempo per il corpo di far pulizia e si trova in fase di eliminazione, il corpo non è pronto per digerire. Se le persone adottassero il piano “niente colazione” e mangiassero qualcosa di nutriente piú tardi, starebbero molto meglio ed eviterebbero molte comuni malattie;
2)      La frutta fresca è molto piú nutritiva che i cereali ed è il cibo per convenienza: niente latte, niente tazza, niente preparazione, né lavaggio delle stoviglie;
3)      La frutta fresca é piú economica, specialmente a lungo andare. Niente piú latte, zucchero, caffè o cacao e specialmente (e molto probabilmente, seguendo una dieta equilibrata e atossica) niente piú dottori, medicine, meno incidenza in malattie del benessere come pressione alta, diabete, arteriosclerosi, addio allergie, raffreddori, tosse, influenze.
4)      Le sostanze nutritive aggiunte ai cibi (alimenti fortificati) non sono utilizzate dal corpo come le sostanze organiche nei prodotti naturali. Non c’è alcun modo di rimpiazzare le vitamine, i minerali e gli altri fattori nutritivi presenti nei cibi naturali.
Per fare un esempio: la vitamina C presente nelle arance è una vitamina organica, metabolizzata dalla pianta, disponibile in forma organica, facilmente e prontamente assimilabile dal corpo umano. Poi c’è la vitamina C sintetica, elaborata e prodotta in laboratorio. La vitamina C prodotta in laboratorio è inorganica, inutilizzabile dall’organismo. Per capire ancora meglio questa similitudine pensiamo a un seme. Il seme di una mela, se piantato a giusta temperatura, umiditá, su suolo fertile, è destinato a germogliare. In laboratorio, con la nostra tecnologia, gli scienziati sono in grado di creare un seme di mela identico nella struttura molecolare al seme precedente. Se peró il secondo seme è piantato in terra fertile, non germoglia. Perché? Perché questo seme, creato in laboratorio, non ha vita, è inorganico. Lo stesso vale per tutti quei minerali e quelle vitamine che sono aggiunti ai cereali per colazione, al pane o che sono venduti come integratori ecc. Sono inorganici, non hanno vita e sono inutilizzabili.

I cereali per colazione creano dipendenza!
La maggior parte delle persone fa colazione per abitudine e mangia sempre lo stesso tipo di colazione. La colazione non è un pasto che si fa con coscienza e l’uso dei corn flakes diventa abitudine. E non solo! Non è solo una questione di abitudine mentale, ma anche fisica. I cereali commerciali sono cosí pieni di zuccheri che creano una vera dipendenza fisica. Con una percentuale che varia dal 25 al 50% di zuccheri, i cereali per la colazione sono piú dolci che le barrette al cioccolato. I müsli, e tutti quei prodotti “salutari” non sono molto meglio, con il loro contenuto di miele o sciroppo d’acero, raggiungono quota a 20-30% di zuccheri concentrati.
Cominciare la giornata con una quantitá cosí alta di zuccheri crea problemi salutari, gioca con il livello dello zucchero nel sangue e predispone per una vita dipendente dallo zucchero.
Ricordate che la mattina è il tempo della pulizia, il corpo è in una fase di eliminazione, non ha bisogno di mangiare, e soprattutto, non ha bisogno di cibi da digerire. Richiede di dirigere le sue energie per stare a passo con l’eliminazione delle tossine dal corpo, cosí da evitare future malattie. E tenete conto che quando ci svegliamo abbiamo a disposizione 2000kcal da spendere. Volendo, potremmo non mangiare per tutta una giornata senza alcun danno, anzi, guadagnandoci.

E la combinazione è indigeribile!
Non solo il cereale corn flakes é un prodotto osceno, privo di valore nutrizionale e che crea dipendenza, ma é di solito combinato con latte o frutta fresca e diventa praticamente indigeribile. Il latte è un alimento che non dovremmo usare in primo luogo, richiede una miscela speciale di succhi gastrici ed enzimi per la sua digestione, ma spesso è usato come bevanda (anche se in realtá è un cibo!) in combinazione con altri cibi, e, ovviamente, è versato sui cereali. Il latte è una combinazione tra proteine e grassi, i cereali sono una combinazione tra zuccheri e carboidrati complessi, mangiare le due cose assieme è un invito per una digestione acida, fermentazione degli zuccheri e dei carboidrati e putrefazione delle proteine. La frutta fresca che di solito è mangiata a colazione, nei cereali e nei müsli, è di solito acida o sub-acida, come mele o arance ad esempio. Mischiare questi acidi presenti nella frutta con gli amidi dei cereali provoca fermentazione e mala digestione. Sarebbe meglio mangiare la mela o bere il succo di arancia e dimenticarsi dei cereali e del müsli. Se c’è una cosa che puó essere mangiata a colazione, é della frutta fresca succosa (no banane o frutta secca), arance, mandarini, mele e pere in inverno, melone, anguria, fragole in estate. La frutta fresca di stagione è digerita con facilitá (in realtá non richiede alcuna digestione, perché gli zuccheri nella frutta sono predigeriti dalla pianta), dona liquidi, preziosa acqua distillata che il corpo puó usare come risciacquante, è ricca di fibra che serve per i movimenti intestinali, è alcalina nel metabolismo. Da un paio d’anni ho cambiato la mia colazione e mangio solo frutta fresca di stagione alla mattina, all’inizio non è stato facile cambiare, anch’io mangiavo del müsli organico, con miele, cocco grattugiato e mi preparavo ogni mattina del latte di mandorle fresco. Questa combinazione è deliziosa, ma ora capisco che è sbagliata. La frutta non mi soddisfava all’inizio, perché che non riempie, o cosí almeno sembra. In realtá una colazione “normale” crea un blocco nello stomaco che noi riconosciamo erroneamente come pienezza e soddisfazione. Dopo qualche settimana il corpo si aggiusta alla nuova colazione e vi sentirete piú leggeri, attivi e produttivi. Se decidete di mangiare piú di un frutto per colazione o di preparare un frullato, fate riferimento alla combinazione degli alimenti e della frutta qui: 4 semplici passi per perdere peso e rimanere in forma N°2. Rispettate il vostro corpo e godetene la vitalitá!

Unisciti anche tu al Blog de ilDragoParlante, inserendo la tua mail in alto a destra, cosí da non perderti i prossimi articoli ed eventi! Connettiamoci anche sulla pagina Facebook e vediamoci sul canale YouTube de ilDragoParlante

Please rate this

22 COMMENTI

  1. Ciao,
    si sta diffondendo sempre di più la teoria che il latte a colazione faccia male o comunque il latte non è cosi ideale all’uomo. Ok.
    Ma la frutta nemmeno va bene al primo mattino perchè seconda il metodo Aamski “La frutta è indigesta sia di primo mattino che di notte e si consiglia l’uso soltanto nello spuntino di metà pomeriggio, intorno alle ore 17”.
    Quindi cosa mangiare al mattino???

    • Ciao Antonio, grazie per la tua risposta molto interessante. Non ho mai sentito parlare di questa dieta Adamski, e non capisco perché non consigliano la frutta alla mattina, non spiegano il perché é indigesta. Tutto quello che so io é come il sistema digestivo funziona, la frutta contiene i propri enzimi digestivi e, attraverso un processo chiamato idrolisi, la maggior parte della frutta é digerita in 20-30 minuti, i meloni addirittura in 15 minuti. Prova tu stesso! Mangia della frutta alla mattina, se é vero che non si puó digerire, ti sentirai ancora pieno e bloccato dopo 20-30 minuti. Tenete conto che ci sono persone che hanno aciditá di stomaco, per colpa di una dieta non equilibrata. Queste persone non riescono a mangiare una mela o un’arancia senza sentir bruciare, e questo sta a significare che il corpo ha bisogno di una bella ripulita, nel migliore dei casi bisognerebbe mettersi a digiuno per un paio di giorni. So che il tema alimentazione é vasto e ognuno ha la propria opinione e teoria a riguardo. Per me la veritá si basa sul senso comune e sulla prova empirica. Quello che é vero, funziona ed ha successo. Rimango a disposizione per ulteriori dubbi ovviamente 🙂

  2. Ciao Serena, eccomi che sono arrivata qui da te… io vivo a Verona ma so di origiene austriaca.. non fai tanto caso al mio italiano 😉 … questo tuo blog e da esaminare, con calma ovviamente.. holetto che hai scritto un libro, complimenti 🙂 io per ora esperimento un pò in cucina sulle ricette vegane.. invenzioni e modificazioni dai ricette tradizionali da parte mia.. isomma vediamo cosa viene fuori.. adesso ti saluto e giunto il momento a fare quattro passi con la mia cagnetta Tatanka.. a presto Pif

    • Ciao Rebecca! Austriaca? Dann sprichst du auch deutsch, oder? Ho vissuto in Germania per 3 anni. Adoro conoscere paesi diversi e sperimentare con le varie culture. Le tue ricette vegane mi piacciono, mi piace la semplicitá che é un ingrediente chiave. Buona passeggiata, un saluto a Tatanka e sí, speriamo a prestissimo! X

      • Ja ich spreche deutsch, auch ich habe einige Jahre in Deutschland gelebt … preferisco scrivere in italiano sembra che mi viene più naturale… 😉 comunque io torno nel tuo blog, per il fatto che mi sembra intressante..

        • Molti dei miei articoli li baso sulle informazioni che sto studiando, si basano sui principi dell’igienismo, una scienza-filosofia che studia i principi della vita. Mi fa molto piacere il tuo ritorno, mi immagino che abbiamo molte cose in comune e sarebbe bello condividere. Grazie del tua interesse, e benvenuta 😀

  3. Se penso a quanti ne ho mangiati in vita mia!! :/ Per fortuna ho aperto gli occhi…da mesi, ormai, le nostre colazioni (mie, del mio compagno e dei nostri bimbi vegani dalla nascita) sono solo a base di frutta fresca…a volte ci concediamo uno sgarro mangiando, dopo la frutta, un biscotto o un dolcetto fatto in casa, rigorosamente vegan, rigorosamente senza zucchero bianco! 🙂

    • Cara naturalentamente, che piacere leggere questo riscontro 🙂 Sono contentissima del fatto che ci sono sempre piú persone che vogliono migliorarsi e che i vostri bimbi abbiano la possibilitá di crescere e svilupparsi nel modo piú consono alla natura. Continuate cosí!

      • Diventare genitori ci ha aperto gli occhi…i nostri bimbi sono entrambi nati a casa, senza interferenze esterne, nel luogo e nel modo più naturale del mondo. E’ venuta da sé l’esigenza di continuare sulla strada della naturalità, scegliendo come primo campo d’azione l’alimentazione. Io ero vegetariana e il mio compagno onnivoro, ma abbiamo deciso di svezzare il nostro primo figlio da vegano e dopo qualche mese sono diventata vegana anche io. In casa il mio compagno mangiava vegano, ma fuori manteneva le sue vecchie abitudini, finché ha deciso di diventare vegetariano sotto la spinta dei commenti del nostro gnomo che ormai stava crescendo e facendosi consapevole. 🙂 Nel frattempo è nata la seconda bimba e finalmente anche Marco si è unito a noi! 😀 Così ora mangiamo tutti e 4 100% vegetale e ne siamo soddisfatti e felici! 🙂 E ti dirò di più: abbiamo persino ottenuto il menù vegano per il nostro piccoletto all’asilo! Leggi qui, se ti va: http://www.naturalentamente.it/menu-vegano-a-scuola/ A presto!

  4. Apprezzo tutti i pareri ma certe volte mi sembra davvero si esageri. Sentire parlare di zucchero come “distruttivo per la salute” è senza senso! Lo zucchero può far male in quantità troppo alte ma è un’elemento essenziale in ogni dieta ed è contenuto naturalmente in diversi cibi.
    Ancora peggio mi sembra il commento sul fatto che la mattina ci svegliamo con 2000kcal da spendere… Ma da dove arrivano?! Il sonno è miracoloso e crea calorie?! Ma allora non mangiamo più!! Il digiuno fa male e soprattutto aumenta le possibilità di ingrassare. Secondo, se hai una dieta equilibrata e non sei in sovrappeso e non fai colazione difficilmente ti reggi in piedi per qualche ora, figuriamoci una giornata!!
    Questa cosa delle 2000 kcal che ti troviamo al mattino va contro qualunque legge fisica e vorrei capire dove hai sentito queste cose…
    Sono curiosa di sapere di più…

    • Ciao Erica, sono molto felice di rispondere ai tuoi quesiti e ti rimando a degli articoli per far luce sui tuoi dubbi: il primo sullo zucchero => http://ildragoparlante.com/2014/02/18/la-dolce-droga/
      il secondo sul digiuno => http://ildragoparlante.com/2014/04/24/il-potere-curativo-del-digiuno/
      il terzo sui cicli circadiani e la colazione alla mattina => http://ildragoparlante.com/2013/02/25/4-semplici-passi-per-perdere-peso-e-rimanere-in-forma-n-1/
      Quello che io riporto nei miei articoli é sempre basato su fatti scientifici, sulla fisiologia e l’anatomia umana, ma non mi sorprende se il pubblico non é ancora familiare con certi temi che tratto 🙂
      Riguardo le 2000kcal, queste derivano da ció che abbiamo mangiato il giorno prima, ci sono dei cicli, come leggerai in un articolo, chiamati circadiani, ebbene noi mangiamo, assimiliamo ed eliminiamo, é pura e semplice fisiologia. Durante la sera e la notte é il miglior tempo per il corpo per assimilare ció che mangiamo durante il giorno e, appunto, le calorie derivate dagli alimenti vengono messe a disposizione per il giorno dopo. No, il digiuno non fa male e non fa ingrassare, anzi, se fosse di 24 o 36 ore sarebbe un meritato riposo per il nostro sistema intestinale. In Natura e per milioni di anni non sono esistiti i supermercati, il digiuno era parte della vita.

  5. Ah oltretutto dire che togliendo lo zucchero la mattina ci disfiamo di medici, medicine ecc… Tra un po’ gli daremo anche la colpa delle guerre nel mondo…

    • Sono convinta che seguendo una dieta piú naturale, equilibrata, basata principalmente su prodotti vegetali integrali, possiamo prevenire la maggioranza delle malattie che oggi “colpiscono” la razza umana. Non a caso il numero di malati, malattie e ospedali aumentano invece di diminuire. Alla fine anche questo é un business. Ma, se leggi i miei articoli, io non attacco mai direttamente la Medicina Ufficiale perché la credo fondamentale e indispensabile per certi aspetti. Il sistema medico ci offre la famosa seconda possibilitá (di vita), se accade un incidente sono pronti a soccorrerci. Il misfatto sta quando mettiamo ciecamente la nostra salute nelle mani altrui sperando che facciano miracoli, quando la salute é in primis nelle nostre mani 🙂
      A riguardo, per avere un’idea piú completa e giusta, potrebbe interessarti questo articolo sulle mie considerazioni personali sulla Medicina Ufficiale => http://ildragoparlante.com/2014/05/02/considerazioni-sulla-medicina-ufficiale-e-non/

  6. Buonasera!
    Innanzitutto faccio i miei complimenti per questo blog, perché finora è l’unico che ha risolto molti miei dubbi e insicurezze che portavo avanti da quando seguo uno stile di vita sano e un’alimentazione più salutare possibile (cerco di fare del mio meglio, e se ci riesco è proprio grazie a questi fantastici blog come il tuo) In tre giorni ho letto tutti i tuoi articoli e apprezzo moltissimo Il modo in cui spieghi le cose, infatti ho appreso e seguito tutti i tuoi consigli. E devo dire che tutte quelle cose che ho provato personalmente funzionano veramente, e ne sono veramente felice. Da sole due settimane mi sento già Meglio, incredibile perché prima non mi era mai successo così, anche se seguo da diversi anni un’alimentazione vegana e tendenzialmente crudista (e infatti solo dopo aver scoperto questo blog ho imparato a mangiare crudo in maniera giusta e senza pressioni e stress come prima). E aproposito, ho seguito il consiglio che mi hai dato sulla dieta che volevo provare del mono – frutto con le fragole ed è andata benissimo, grazie mille davvero.
    Altra cosa, non vedo l’ora di poter provare anch’io la prova vegana crudista igienista di maggio!
    Adesso ne approfitto per chiederti un consiglio riguardante anche questo bell’articolo dei cereali da colazione: io quelli non li mangio mai, ma ho acquistato qualche settimana fa un sacchetto di quinoa soffiata biologica senza altri alimenti aggiunti (almeno così c’è scritto), tu che cosa ne pensi? La tua opinione per me sarebbe molto preziosa.
    Ancora grazie mille, finalmente ho trovato quello che cercavo da tempo. E spero che altre persone come me possano trovare le loro risposte da qui.
    Saluti denise largo

    • Carissima Denise, che piacere leggere questo commento!! Sono assolutamente dedicata al condividere i risultati delle mie ricerche e dei miei studi con il mio pubblico. E sono davvero lieta che ci siano persone come te che capiscono ed apprezzano 😀
      La quinoa soffiata potrebbe essere un’idea per variare i tuoi pasti. É da vedersi come uno sfizio. Per se é un ottimo alimento, ma non comprerei spesso questo tipo di prodotti che mi sanno un po’ da “trend”. Insomma, la quinoa soffiata passa, ma non é una necessitá 🙂
      Grazie mille ancora per questo commento dettagliato e per il tuo supporto. Ci sentiamo prestissimo per La Prova Vegana – Crudista – Igienista!

  7. Salve. Ci sono delle fonti attendibili relativamente a quanto dichiarato nell’articolo? Studi che asseriscano quanto detto? O è il solito sproloquio bloggarolo di chi non ha competenze mediche ma si sente in diritto di dispensare consigli alimentari?

    • Ciao Domenico e grazie per aver lasciato un commento!

      Di cosa ti serve avere una fonte attendibile? Basta fare anche delle semplici ricerche per accertarsene 🙂
      Su chi era il Dr. Kellogg => https://it.wikipedia.org/wiki/John_Harvey_Kellogg

      Che i cereali corn-flakes siano ricchi di additivi, conservanti, coloranti ecc. non è un segreto. Basta leggere la confezione e gli ingredienti 🙂 Lo zucchero bianco, un altro veleno per il corpo umano, è uno fra i primi ingredienti (spesso il secondo)… yumm.
      Vitamine e minerali aggiunti sono inorganici e tassano l’organismo il quale o non ne può far uso, o ne fa uso in minuscole parti. Il mais è per sè ricco di minerali e vitamine, un ottimo alimento per l’uomo. Ci dovrebbe dare da pensare il fatto che cerchino di aggiungere vitamine e minerali. Il fatto è che i produttori sanno benissimo che il loro prodotto finale è impoverito e morto. Così decidono di renderlo “nutritivo”. Ma non è la stessa cosa. Come può esserlo? Quando uccidi un seme, ad esempio attraverso la cottura, non lo puoi più piantare. Non ha vita e non la riotterrà mai.
      Le vitamine sintetiche poi costano pochissimo, però poi il consumatore le paga care (e pensa che gli facciano bene). A me dispiace per le mamme ignare di queste cose e che danno queste porcherie -scusa la parola- ai bambini. E poi non capiscono perché questi siano irritabili ed iperattivi.

      Il perché si mangiano i cereali corn-flakes per colazione è più una considerazione dettata dalla logica e dall’esperienza personale e credo che molti ci si ritrovino in ciò che è scritto. Anch’io mangiavo cereali del genere e muesli 😉

      Lo zucchero crea dipendenza, e ci sono molti studi fatti su topi di laboratorio che lo asseriscono. Sembrerebbe anche creare più dipendenza della cocaina (http://articles.mercola.com/sites/articles/archive/2007/08/23/is-sugar-more-addictive-than-cocaine.aspx).
      E sì, sto dietro anche a ciò che è scritto che questo tipo di colazione fa male al corpo umano e mette le basi per una serie di patologie metaboliche.

      No, non sono medico. Ma che cosa ne sanno i medici di nutrizione? Con rispetto, nulla. Perché non studiano nutrizione.
      Come non sa nulla di nutrizione chi sta dietro a questi prodotti che vengono venduti come “salutari”. E’ una burla.
      E’ da anni che mi interesso, studio, leggo e sperimento sul mio corpo con la nutrizione. Ho fatto un corso in Germania per diventare Food Coach e ho lavorato come nutrizionista nel campo. Ho fatto un corso di Igiene Naturale e sono anche certificata nella Plant Based Nutrition. Ma tanti ancora richiedono il parere medico su un qualcosa che non è di loro competenza.
      Forse dando uno sguardo più attento al blog, seguendomi e vedendo (e provando sul corpo) quello che faccio e consiglio non ci sarebbero questi dubbi…

      Forse questo articolo, scritto anni fa, è un po’ immaturo e irruento, ma che truffa ragazzi! E quanti soldi che ci fanno!

      Ti auguro una felice giornata!
      Serena

  8. Scusa se interrompo, ma dal mio punto di vista se ti chiedono una fonte scientifica attendibile non puoi linkare la Wikipedia. Piuttosto abbi la pazienza di spulciare negli articoli Research Gate. Attendiamo serie pubblicazioni in merito.

    • Ho linkato wikipedia solo per confermare chi era il Dr. Kellogg. Non credo ci sia bisogno di una “pubblicazione scientifica” in merito 😉

  9. Ciao Serena è la prima volta che leggo i tuoi articoli, ti ringrazio tanto per quello sui corn flakes, mi ha chiarito molte cose…
    Apprezzo davvero tanto il tuo sito, l’impegno e la cura che ci metti nei tuoi articoli, sono fatti davvero bene e si vede che ami quello che fai.
    Anche io ci tengo molto alla mia salute e faccio il possibile per conservarla il più a lungo possibile prestando attenzione a cosa mangio e cosa bevo, certo qualche sgarro me lo concedo 😉
    Grazie ancora per tutto quello che fai e continua così!

    • Grazie mille a te Vincenzo per questo carinissimo commento che hai lasciato!
      Sono felice che tutto ciò si capisca dai vari articoli e post e ancora più felice sono del tuo entusiasmo verso la salute e la cura che poni ogni giorno nel mantenere il tuo corpo sano. Complimenti a te e avanti tutta!

      Un abbraccio,
      Serena

LASCIARE UNA RISPOSTA