Schema alimentare vegano, crudista, igienista – Estate No ratings yet.

Schema alimentare vegano, crudista, igienista – Estate No ratings yet.

18308
16
QUOTA

Eccolo qui il tanto aspettato menú settimanale per La Prova Vegana – Crudista – Igienista edizione estate! Lo schema alimentare vegano, crudista, igienista, in formato A4, é liberamente scaricabile e lo trovate alla fine dell’articolo.

Il menú settimanale è stato progettato da Serena de ilDragoParlante, Gioia di Bacche di Gioia e Francesca di Follow the Green Bunny. Questo schema è stato ispirato all’estate italiana, anche se non tutti i prodotti sono nativi dell’Italia e prettamente estivi. Portate pazienza, se qualcosa non vi va di comprarla, non compratela e cercate un sostituto o, se non vi sentite sicuri, chiedete con che cosa si potrebbe sostituire (o omettete del tutto l’ingrediente e aumentate gli altri). Lo stesso vale se qualcosa non vi piace: non mangiatelo per forza 🙂 O se siete allergici… evitate del tutto!
È chiaro che lo schema non puó soddisfare i bisogni di tutti, quindi siete liberi di modificarlo a vostro piacimento e secondo le vostre risorse.

Lo schema apporterá ogni giorno dalle 1800kcal alle 2200kcal. Riguardo il menú c’è da ricordare che:

  • Lo schema é stato pensato un po’ per tutti e quindi le ricette sono semplicissime, usano pochi ingredienti ben combinati e nessuno strumento particolare o molto costoso (viene utilizzato peró il frullatore);
  • Gli snacks (del mattino e del pomeriggio) sono facoltativi;
  • Si possono scambiare le cene per i pranzi;
  • Sono suggerite 3 cene vegane in alternativa delle cene crudiste del martedí/giovedí/sabato (suggerite da Gioia) per chi non se la sente di fare la settimana interamente crudista;
  • Le cene vegane vanno precedute da un’insalata fresca o un frullato di insalata, possibilmente senza condimento;
  • Le cene crudiste sono divise in due portate. Prego aspettare almeno 20-30 minuti tra una portata e l’altra;
  • OPZIONE: la mattina, non appena svegliati, potrebbe essere una buona idea (c’è giá chi è abituato) cominciare con un bicchiere di acqua con spremuto del succo di limone. Personalmente, l’ho fatto per anni, peró, quando mangio crudo, non ne sento il bisogno. Sciacquate sempre la bocca dopo dell’acqua e limone;
  • Se sentite che le quantitá di cibo sono troppo grandi per voi in questo momento, diminuite le dosi e mangiate fino a sentirvi bene. Non sforzatevi, ma prendete coscienza che, essendo frutta e verdura di densitá calorica minore dei cibi ai quali siete abituati, avrete bisogno di mangiare una quantitá maggiore di cibo per soddisfare il vostro fabbisogno energetico;
  • Per gli sportivi e le persone di grande corporatura (specialmente uomini): avrete quasi sicuramente bisogno di un apporto calorico maggiore e consiglio di aumentare 1) la frutta dolce e semi dolce (banane, mele, fichi, uva…) e 2) frutta secca (noci, mandorle, pistacchi…), ma senza esagerare.
  • Il mercoledí non sará solo vegano, crudista, igienista, bensí lo dedichiamo alla frutta e all’evento Fruit Day che settimanalmente viene organizzato su facebook da Giovanni Torraco, con co-capitani Salvatore Iaccarino e Roberta Trezza. Quindi mercoledí 9 di settembre vi invito a partecipare anche a questo evento 🙂

Cosa otterrete seguendo lo schema settimanale:

  • Pasti che seguono le giuste combinazioni alimentari;
  • Esclusione di spezie e condimenti forti, tossici per l’organismo, e che interferiscono con la digestione;
  • Riduzione drastica del sale, un altro veleno;
  • Pasti bilanciati e facilmente digeribili;
  • Un’alimentazione crudista che non è troppo alta in grassi;
  • Un’alimentazione atossica;
  • Una buona razione di kcal per mantenere l’energia alta;
  • Una guida per una settimana in spensieratezza;
  • Un’opportunitá per lasciare il tempo al corpo di disintossicare;
  • Ritrovare il piacere dei sapori naturali e autentici e godere di tutte le nuances di frutta e verdura.

Infine, le ricette verranno postate di giorno in giorno da Gioia durante la settimana su facebook e presto verrá fornita da Francesca la lista della spesa per trovarci tutti pronti per il giorno X. Se ci sono domande/dubbi, rimaniamo completamente a vostra disposizione!

Unisciti anche tu al Blog de ilDragoParlante, inserendo la tua mail in alto a destra, cosí da non perderti i prossimi articoli ed eventi!

Per scaricare lo schema basta cliccare sull’immagine qui sotto, salvare e stampare. Vi invito ad appenderlo sul frigorifero 🙂

piano_alimentare_estate

Please rate this

16 COMMENTI

  1. Bellissimo e bravissime!!!!!
    Non posterò foto, ma seguirò meglio che posso!!! Che bella l’estate con tutti questi cibi!!!
    Grazie grazie grazie 😉

    • Ciao Lara! Certo, tu segui e fai ció che ti attira, a volte é bello anche fare solo gli spettatori 😉 Grandissima, sono felicissima che partecipi!!! Grazie a te 😀

    • Ciao Luana (che bel nome! Come quello della mia migliore amica delle elementari 😀 ) Posteró le ricette e la lista della spesa qui sul blog e chiaramente anche su facebook tra pochissimo!!! (Entro oggi/domani)

  2. Se ho fatto la prova di primavera, non posso perdermi anche quella estiva…..e a maggior ragione visto che da quasi un mese mangio “schifezze” e non faccio attività fisica.

    • Ciao Davide! Hai ragione 😀 D’estate con tutta quest’abbondanza di frutta deliziosa ed invitante attrae ancora di piú questo tipo di sfida!!! E non ti preoccupare, non sei il solo che ha fatto bisboccia, anch’io ho da recuperare dal mio soggiorno in Europa 😉 E non c’é da stupirsi se poi viene piú facile ricominciare a fare attivitá fisica regolare e a prendersi piú cura del proprio corpo… buone abitudini attraggono buone abitudini 😀

  3. Siamo a metà della prova, ma noto delle differenze rispetto a quella primaverile; ad esempio questa volta trovo i quantitativi delle ricette eccessivi, per il mio stomaco, e pur avendo comprato meno di alcune cose (fichi ne ho presi solo la metà e nessun tipo di frutta rossa)riuscirò comunque ad avanzare parecchio cibo!! Tra l’altro mi sono accorto solo da poco che il “cancelletto” che precede le portate delle cene non è un’opzione come credevo!!
    Un’altra differenza rispetto l’ultima volta, è che mangiando crudo per più giorni, prediligo la frutta più dolce alla verdura,ed anche ai frutta/ortaggi; sono sicuro di questo perchè nei quasi 6 giorni precedenti l’inizio della “prova estiva”, ho fatto da me utilizzando solo frutta prevalentemente dolce. Al pranzo del 5° giorno ho variato con un’insalata di 3 ingredienti (carote,pomodori,zucchine) e la sera sono crollato sotto il peso di una montagna di cibo cotto, 3 piatti di riso basmati con le verdure e una pizza vegetariana con mozzarella ……
    ……cmq riguardo la “prova”, ho già sgarrato la parte igienista, sia con delle erbe non combinabili che con un’assaggio di liquore al fico d’india (causa lavoro); tuttavia penso di poter arrivare a domenica senza ulteriori intoppi. A proposito, ho trovato davvero interessante l’articolo sul MINDFUL EATING: PERCEZIONE ED EMOZIONE, da rileggere più volte….grazie anche a Gioia Audrey Camillo.
    La cosa più bella della sinergia tra voi 3, è che riuscite a divulgare agli altri concetti essenziali e magari anche noti il più delle volte, ma da un diverso punto di vista.

    p.s: mi sto godendo l’articolo sulla celiachia di Francesca.

    • Ciao Davide! Grazie mille per il feed-back! Hihi…siamo davvero diversissimi! A molti le porzioni sono sembrate troppo poco abbondanti 🙂
      Certo, tu hai giá fatto un po’ di esperienza e quindi probabilmente ti va di piú la frutta dolce. Per esperienza, credo che per le persone che si avvicinino per la prima volta a questo tipo di alimentazione sia meglio cominciare da delle belle insalatone 😀 E vedo che il feed-bakc é anche migliore cosí. Se ti va di mangiare piú frutta dolce, ben venga peró 😉 Riguardo la spesa, spero che le cose non ti vadano a male… magari la prossima volta é consigliabile comprare a “rate”, anche per vedere e capire se si puó mangiare tutto tutto (che comunque per tanti é un’impresa).

      Sono felice che anche gli altri articoli ti siano piaciuti! E che l’esperienza in generale sia positiva. E ci stanno anche gli sgarri dai 😉 L’importante é che conosci la tua direzione e la tua strada (domanda: ma come ti sei sentito dopo quella abbuffata di basmati e pizza??!!Hihi)

      Dai che la settimana é quasi finita! Teniamo duro 😀

  4. Il mio è un tipo di lavoro che impone diversi vincoli, specie in alta stagione, ragion per cui quando ho delle “finestre” temporali, devo sfruttarle al massimo (tipo fare la spesa per molti giorni in pochissimo tempo).
    La verdura è ancora buona e se ce la faccio psicologicamente, continuo con un “dopo prova”, sino ad esaurimento scorte.^—^.
    Per rispondere alla tua domanda, l’abbuffata di basmati è stata gratificante, anche perchè l’ho condivisa col resto della famiglia, chiaccherando piacevolmente e con la televisione spenta, cosa banale forse ma che non mi capitava più da moltissimi giorni.
    La pizza invece l’ho mangiata in un secondo momento della serata, da solo, ed è stata solo golosità: il mio stomaco era già più che a posto, ma la mente ha prevalso sulle reali esigenze del corpo, e alla fine sono andato a dormire decisamente troppo pieno; tuttavia la cosa che mi ha meravigliato di più, è stata “l’insoddisfazione” nel mangiarla, in particolar modo la mozzarella!(non è mozzarella lo so…… è persino peggio).
    Questa è un’altra novità per me, in quanto ho una grandissima dipendenza dal glutine, in particolar modo versola pasta e la pizza, e quest’ultima anche se da parecchio mi sono abituato a mangiarla vegetale, non deve mai essere sprovvista del formaggio sopradescritto!
    forse è stato solo un caso, o forse no, ma pur finendola tutta, la sensazione che ho provato è stata di un rifiuto verso quell’alimento specifico (mozzarella), e non sono sicuro che sia dipeso solo dal fatto che ero già pieno da prima.

    • Ma che introspezione, Davide! Quante cose che si imparano ogni giorno dal se 😀 Sono molto felice delle tue realizzazioni!! Questa é una strada che puó sembrare lunga, ma che ha sempre qualcosa di inaspettato per noi ed é anche per questo che ce la godiamo 😀 Continua a sperimentare… e ad ascoltarti. Spesso riusciamo meglio nelle cose se le lasciamo scorrere piuttosto che sforzare….

LASCIARE UNA RISPOSTA