Cosa mangio in due settimane – Raw Vegan – Crudismo vegano ...

Cosa mangio in due settimane – Raw Vegan – Crudismo vegano 5/5 (1)

10653
34
QUOTA

Come sapete mi sto cimentando in tre mesi di crudismo! E il secondo mese é terminato 😀 Sono molto felice dei risultati che sto raggiungendo, anche se non nascondo che ci sono stati sia alti che bassi 😉

Condivido con voi quello che ho mangiato in due settimane di crudismo vegano! Premetto che non sono state le mie prime settimane e nemmeno le ultime. Questo é quello che ho mangiato a fine gennaio. La mia dieta varia, anche se non di troppo, dipendentemente da quello che ho voglia, e da ció che il mio corpo richiede. Ma credo possa essere interessante per molti sapere esattamente quello che si puó mangiare in una dieta crudista 😀

Giorno #1
Colazione: 1.5 manghi
Snack: 2 banane
Pranzo: 1/4 papaia, 1 mela, 1 banana + mezza barretta energetica di frutta essiccata
Snack: Chips con spirulina
Cena: #1 – Frullato di 3 banane, 3 datteri
         #2 – Insalata con lattuga, cetriolo, zucchine e salsa di tahina cruda-pomodori secchi-zucchina-limone
Snack post cena: una manciata di noci pecans

crudismo_insalata_crudista_paté_del_soleGiorno #2
Colazione: 1.5 manghi
Snack: 2 manghi
Pranzo: Frullato di 3 banane, 2.5 datteri
Snack: Mezza barretta energetica di frutta essiccata
Cena: #1 – 2 mele
         #2 – Insalata con lattuga mista, 1 kg di pomodori e Paté del Sole
Snack post cena: 2 manciate di more di gelso

crudismo_dieta_crudista_mango_fruttoGiorno #3
Colazione: Frullato di 1.5 mele, 1.5 banane, 2 datteri
Snack: 2.5 manghi
Pranzo: Tagliatelle di 1.5 zucchine con 1/2 peperone giallo, 1 cucchiaio di tahina, sedano, 2 pomodori secchi e erba cipollina (simile alla carbonara crudista)
Snack: 2 manghi
Cena: 1 cracker grande crudista di semi da 70g con 1/2 avocado piccolo

crudismo_dieta_crudista_ciliegieGiorno #4
Colazione: 2 manghi
Snack: 1/2 kg di ciliegie
Pranzo: 1 cracker grande crudista di semi da 70g con 1/2 avocado piccolo e coriandolo
Snack: Mezza barretta energetica di frutta essiccata
Cena: #1 – 1/2 ananas
         #2 – Risotto crudista di zucchine con funghi marinati in limone, rosmarino e sale vegetale

Giorno #5
Colazione: Frullato di 1/4 di papaia grande, 2 banane e 2 datteri
Snack: Frullato di 1 mango e 275g di more selvatiche
Pranzo: 3.5 manghi, 2 banane, 1 manciata di more di gelso
Snack: Una barretta energetica di frutta essiccata
Cena: #1 – 1 pera
         #2 – Insalata “del Micio” – una testa di lattuga, 2 carote, 1.5 peperoni, olive

crudismo, crudista, ricette crudiste, schema alimentare crudista

Giorno #6
Colazione: 1/4 di guanabana, 300ml di succo di mandarino, 1.5 manghi
Snack: 2 banane
Pranzo: #1 – Frullato di 3 banane, 2 datteri, 1/4 di papaia
#2 – Caprese con 500g di pomodori cuore di bue, 4 pomodorini, 1 avocado piccolo, pomodori secchi, origano, basilico

Cena: #1 – 2 manghi
         #2 – Sushi, 4 rolls con 1/8 di cavolfiore, 1/4 cavolo cappuccio, coriandolo, erba cipollina, 1 manciata di noci pecan, 10 olive. Salsa di pomodoro

Giorno #7
Colazione: 1/4 di guanabana, 2 manghi
Snack: 2 banane
Pranzo: 1/2 ananas, 1.5 manghi
Snack: Frullato di 4 banane e 2 datteri
Cena: Insalata con lattuga, 2 pomodori, coriandolo e pomodori secchi
Snack post cena: 1 barretta energetica di frutta essiccata

crudismo_risotto_crudista_cremosoGiorno #8
Colazione: Frullato di 4.5 banane, 2 datteri, 1/8 papaia + 2 banane
Snack: 200g fragole
Snack #2: 4 noci macadamia
Pranzo: 2.5 manghi, 2 manciate di more di gelso
Cena: Raw-sotto cremoso con 3.5 zucchine, 140g germogli di soia. Salsa: 1 manciata di anacardi, 6 pomodori secchi, 1/2 peperone, 1/2 costa di sedano, erba cipollina, curcuma, 1 zucchina piccola.

cracker_crudista_crudismoGiorno #9
Colazione: 1 pesca + frullato di 1 pesca, 1/2 taxo, 1 banana
Snack: 2 manghi
Pranzo: #1 – Frullato di 4.5 banane e due datteri
#2 – 1 cracker grande crudista di semi da 70g con 1/2 avocado piccolo e coriandolo, 1 peperone & hummus crudista
Snack: 2 coste di sedano
Cena: 1/2 ananas, 1 mela essiccata

Giorno #10
Colazione: Frullato di 1/8 di papaia grande, 1 banana e 1/2 mela
Snack: Frullato di ananas, maca, foglie di coca
Pranzo: 500g di ciliegie, 2 manghi
Snack: 2 manghi
Cena: 3 pomodori

crudismo_kalechipsGiorno #11
Colazione: 1/2 ananas
Snack: Frullato di 2 manghi e 250g di more selvatiche
Pranzo: #1 – 4 oritos
#2 – 250g cime di broccoli con salsa di 1/2 pomodoro, 3/4 avocado piccolo, 3 pomodori secchi, erba cipollina.
Cena: 5 banane, 50 g di lattuga
Snack post cena: Kale chips

Giorno #12
Colazione: Frullato di 1/4 di papaia grande, 2 banane e 1/4 tazza di uvetta reidratata + banana
Snack: 2 manghi
Pranzo: #1 – 5 orito
#2 – 30g di mandorle
Snack: Mezza barretta energetica di frutta essiccata
Cena: #1 – 2 manghi
         #2 – Insalata con 400g jicama, 2 carote, 1 testa di lattuga

Giorno #13
Colazione: 1/2 ananas + Frullato 4 banane e un cucchiaio di farina carruba
Snack: 2 manghi, 1 banana
Pranzo: 1/2 cracker di semi con 1/4 di avocado piccolo e chips di zucchina disidratata
Cena: #1 – 1.5 manghi
         #2 – 2.5 zucchine spaghetti con salsa di 1 pomodoro, 1 avocado piccolo, 3 pomodori secchi, basilico e erba cipollina

Giorno #14
Colazione: 1/4 di anguria
Snack: 2 mele
Pranzo: 2 manghi, 3 banane
Snack: 1 manciata di mandorle, 1 barretta di frutta essiccata
Cena: Frullato di 1/4 papaia

NB: Cerco di mangiare il piú possibile frutta e verdura di stagione e locale. Questa é la stagione dei manghi e l’Ecuador é uno dei paesi maggiori per la produzione di banane. Per me é logico cibarmi maggiormente di questi cibi, in questa regione, in questo dato periodo di tempo. In Italia sarebbe tutt’altra cosa.
Mi alleno 5 volte alla settimana, con una routine di calistenia (movimento a corpo libero), per circa 1 ora e un quarto a sessione. Non ho mai smesso di allenarmi durante questo periodo di crudismo e sto ottenendo dei buoni risultati nella prestazione.
La maggior parte dei frullati piú densi in calorie (con banane e datteri) li bevo solitamente dopo l’allenamento.

E che il terzo mese abbia inizio 😀

Unisciti anche tu al Blog de ilDragoParlante, inserendo la tua mail in alto a destra, cosí da non perderti i prossimi articoli ed eventi! Connettiamoci anche sulla pagina Facebook, il mio nuovo sito LaSerenaSalute.com e vediamoci sul canale YouTube de ilDragoParlante

Please rate this

34 COMMENTI

  1. Che dire….sarebbe un sogno avere a disposizione tutti quei manghi, immagino quasi bio, per scorpacciate a volontà. Sono convinto che da voi la frutta come i manghi, papaie e altro sia davvero saziante. L’anno scorso ne ho mangiati tanti ma quest’anno ci sono andato molto più piano perché quelli che arrivano qui non sono per niente bio e non so cosa mi sto mangiando. Di chimico qui bastano già e avanzano le chemtrails.
    Comunque ne ho davvero sentito la mancanza di quei bei manghi e so che non ti fanno sentire il bisogno di nient’altro se ne mangi a sazietà, almeno a me è sembrato così, sembrano la quintessenza del nostro cibo. Anche le papaie non scherzano, hanno una dolcezza che ti lascia un retrogusto di cappuccino, anche se io il cappuccino non sono mai stato abituato a berlo, ma nelle papaie è piacevole😊. In sostituzione dei manghi ho mangiato molte più arance, bio e….😂anche non bio, ma anche queste mi danno vita e conforto, per come sanno essere dolci e aspre.
    Oggi per esempio tra colazione e pranzo ho mangiato nove arance, e più tardi quattro banane bio,( mica chiquita eh eh) e ora mi rimangono pomodori cuore di bue, un avocado e lattuga e peperone giallo piccolo da mangiare stasera con olio e limone ma anche con pane integrale bio….😂😂😂 sì lo so…. ma qui e ora non me la sento e/o posso essere totalmente crudista, sorry.
    Comunque le foto che hai fatto ai cibi che hai mangiato in questi mesi e che hai messo in questo articolo mi fanno davvero voglia di essere lì, tuffarmici dentro e assorbire tutta la loro essenza. Bello essere crudisti così!!!
    Io sono vegano e crudista più…. Naïf, ruspante, nel senso che non elaboro così bene i miei piatti con tutta questa varietà di cose perché non so farlo ma nel mio piccolo traggo tanto piacere nel combinare vari ortaggi colorati in una terrina di insalata, e condirla con olio e limone. Gustarla poi…..😋😋😋
    Un abbraccio come sempre

    • Ciao Flavio 😀 Mah, ti diró che di manghi bio nemmeno qui ce ne sono (o forse molto pochi!)… e sinceramente non credo ne vorrei 😀 😉 I manghi sono difficili da far crescere bio, perché altrimenti se li mangiano i vermetti… c’é poco da fare. Oppure sono di quelli fibrosi e poco dolci che nemmeno i vermetti vogliono mangiare XD Quindi io mi accontento che non siano bio, tanto la buccia non si mangia 😉 E me li godo per qualche mese all’anno 😀 Quindi non disperare 😀 😀 😀 Poi hai ragione… io posso mangiarmi 2 manghi e per me il pasto é fatto e concluso in gloria e beatitudine… una sensazione che non tutta la frutta mi sa dare. Non c’é nulla come un buon mango 😉

      Le papaie ultimamente ne trovo che sono una goduria!! Anche se in Bolivia sono anche piú buone 😀 Sanno da fiore qui… mmhhhh.

      Il tuo menú mi sembra anche molto attrattivo!! Non c’é niente da lamentarsi 😀 E ci sta anche il pane… Magari fosse per me patate 😉
      Poi sai, ora faccio solo crudo, ma sai che per me non é sempre e solo crudo…anch’io mangio del cotto in quantitá di cui mi sento. E anzi, sai che non mi definisco nemmeno vegana. Io sono e basta 😀 So quello che mi fa bene e quando “aggiustare il tiro”, al bando le etichette 😀

      Ti mando un caldo abbraccio e ti ringrazio del commento!!
      Serena

  2. Wow serena, vorrei essere li con te e farmi una scorpacciata di manghi e banane!!!! …e sole!!! Grazie per avere condiviso…e’ sempre bello leggerti :-)

  3. Comunque penso che lo stimolo vero a commentare questo articolo siano state proprio le foto che hai pubblicato con esso, ma sai che sono davvero bellissime, anzi vive???😍😍😍 ma è divino mangiare queste cose!!!

    • Grazie mille!!! 😀 Sí, danno allegria e mangiare tutte queste cose buone ci ha resi molto felici! Della serie “ma se mangi crudo, cosa mangi???” hehehe 😉

  4. E aggiungo:
    Altro che l’alchimia, nel vero senso della parola, degli chef che usano il fuoco per trasformare i cibi in qualcosa che secondo loro dovrebbe essere superiore. In fondo la cucina è una forma di alchimia, tramite il fuoco e la combinazione degli elementi si vuole affinare, far acquisire una essenza superiore a ciò che mangiamo. Il problema ovviamente è che si tratta in realtà di una alchimia inversa, si degrada irreversibilmente ciò che preso così com’è, per sua natura è già perfetto e vitale e umano. Quindi la domanda è: a chi giova tutto ciò??? O forse dovevo dire a Chi giova tutto ciò??? Perché in tutti i culti delle divinità antiche e moderne, compreso il nostro Dio, ci sono riti di sacrifici, anche di sangue, con conseguente cottura e offerta al Dio. Qual’è la natura degli dei che l’umanità adora e segue? Da Chi abbiamo imparato questo? Chi portiamo dentro di noi?

    • É vero! Anche se io vedo la cucina come una forma di arte 😀 E credo sia per questo che prende a cosí tanti… é creazione, é trasformazione… d’altronde siamo umani e ci piace sperimentare e creare 😀 Ed é anche questo che ci caratterizza e ci separa dagli altri animali…

      • Salve vorrei tanto fare il tuo bellissimo e ricco menu de crudista, ma ho un problema in Italia e dificile trovare il mango buono come posso fare ho dove trovarlo vorrei iniziare questa settimana, e deciso di cambiare il mio stile di vita con il cibo lo faccio anche per salute di perdere 20 kg dopo tre bambini vorrei tornare al mio peso , amooo la cucina vegana saluto

        • Ciao Marianela! Grazie mille per avermi scritto 😀
          Il menu é stato creato per le mie esigenze e la mia ubicazione… non ti preoccupare se non trovi il mango. Puoi sostituirlo con la frutta che piú ti piace e che trovi. Ad esempio mele, banane, meloni… :)

          Sono sicura che con una dieta vegana, ben bilanciata, e tanti elementi crudi ritornerai ben presto al tuo peso forma 😀

          Ti saluto con calore e ti mando un abbraccio!
          Serena

  5. ciao Serena,
    complimenti per tutto. Ho scoperto da poco il tuo sito e mi piace molto.
    sono vegana tendenzialmente crudista, vivendo a Milano, è difficile avere la stessa alimentazione che hai tu. in ogni caso non penso di cavarmela male. adoro le tue ricette e in proposito volevo chiederti la ricetta dell’humus crudista e della tahina crudista. ho cercato nel sito ma considerando quanto sono imbranata con la tecnologia non le ho trovate.
    un’altra cosa, ho avuto da poco due gemelli e li sto allattando (alla faccia di tutti quelli che dicevano che senza mangiare carne o altri cadaveri avrei avuto fatica ad avere il latte ;-)). hai qualche consiglio da darmi?
    Considera che al mattino mangio solo frutta, in abbondanza. stessa cosa per gli spuntini pomeridiani. I pranzi e le cene iniziano sempre con un’insalatona gigante (vario spesso i tipi di verdure) alla quale segue un piatto cotto (miglio, quinoa, riso neso, con verdure. oppure fagiolini, patate, ecc.). Dopo pranzo e cena ho sempre voglia di mangiare una mela fuji, le adoro e mi sembra quasi di mangiare un dolce. Condisco le insalate con limone, a volte semini o tahin, sempre che non vi metta un avocado ovviamente.
    altre volte pranzo con fiocchi di cereali integrali di avena con latte vegetale (riso, quinoa, mandorle) e uvetta che mi aiuta a stimolare la produzione di latte. aiutata anche da germogli di alfa alfa. bevo moltissimo anche tisane di finocchio.
    ti ringrazio per una tua risposta.
    buona vita
    Emanuela

    • Carissima Emanuela, grazie per aver lasciato questo commento :)
      A me sembra che tu stia andando benissimo! E i risultati li stai avendo e potendo osservare tu stessa.
      Se ti senti bene e vedi che i tuoi bimbi stanno bene io non mi preoccuperei di alterare l’alimentazione.
      Ti direi quindi di continuare cosí, agli infanti non potresti dare niente di meglio che il tuo latte!

      Puoi trovare la ricetta dell’hummus crudista qui => http://laserenasalute.com/wp-content/uploads/2016/01/Ricette_Serena_La-ProvaVegana-Crudista-Igienista_Inverno2016.pdf
      Vai al giorno Mercoledí – Snack 😉
      Io compro la tahina crudista giá fatta, altrimenti se hai un frullatore potente o un estrattore apposta (tipo il Champion) puoi fartela anche a casa semplicemente frullando semi di sesamo non tostato con un pochino di acqua oppure estraendo i semi. Altrimenti se non sei crudista vada anche la tahina normale 😉

      Stai andando alla grande!
      Buona Vita a Voi 😀
      Serena

  6. Ciao Serena, ammiro molto la tua dieta crudista e il tuo lavoro. Anch’io seguo un’alimentazione vegana crudista (all’80%, non perfetta) da qualche anno. Sono sinceramente in dubbio riguardo l’apporto giornaliero di calorie. Dunque tu dici in un altro articolo che il tuo metabolismo basale dovrebbe essere sulle 1280 calorie. In accordo con l’attività fisica che fai, cinque volte a settimana, si dovrebbe moltiplicare per un fattore di 1.55 e il risultato sarebbero 2000 calorie. Ora guardando quel che mangi ogni giorno durante queste due settimane siamo sulle 1200-1400 calorie massimo. Non è che gli alti e i bassi che dici di aver sperimentato siano dovuti al decisamente basso apporto calorico? E in questa maniera, non si rallenta il metabolismo? Non so, magari è una cosa calcolata o semplicemente segui quel che il tuo corpo ti dice :) Però mi sembra strano perchè l’ONU dichiara fame nel mondo al di sotto delle 2100 calorie. Che mi dici?
    Ciao

    Giulio

    • Ciao Giulio! Tutte ottime osservazioni 😀
      Guardando il mio schema sono sulle 1500-1800 kcal, peró :)

      In realtá, facendo tutti i conti, hai ragione che dovrei mangiare anche di piú… perché con tutti gli allenamenti che faccio dovrei arrivare anche sulle 3000kcal. Ma sinceramente non saprei come mangiare di piú 😀 Ho uno stomaco bello largo e mangio davvero taaanto. Ho sempre mangiato tanto, ma da quando mangio crudo mangio kg di cibi crudi. Di fatto, non credo di aver perso peso questa volta e ne sono molto felice 😀 Un paio d’anni fa quando avevo fatto un mese crudista-igienista (e giá pensavo di mangiare tantissimo) ho perso 8 kg in 31gg. E sono una ragazza giá magra. Ecco quello mi ha dato da pensare. Questa volta mi sento bene 😀

      Gli alti e i bassi sono stati anche a livello emozionale… ho pianto di piú in questi 2 mesi che negli ultimi 7 anni XD Avevo tanto da processare, tanto da buttare fuori… solo non volevo andare nel dettaglio anche di ció 😉

      Per quanto riguarda le kcal che gli standard ci dicono di consumare, sono molto relative. Innanzitutto si basano su persone “normali”, il che vuol dire malate, che mangiano cibi spazzatura e bevono bibite in lattina, alcol ecc. Conta che quando mangi pulito e specialmente se il tuo corpo é abbastanza pulito, il potere di nutrizione é molto piú alto e quindi ti ci vuole molto meno che una persona “normale”.

      Un caldo saluto!
      Serena

      • Grazie della risposta esauriente Serena!
        Forse come dici tu le calorie contano fino ad un certo punto mangiando sano, conta di più come ci sentiamo e se siamo in equilibrio fisico e mentale.
        Ti dicevo questo perchè dalla mia esperienza, agli inizi del mio percorso vegano, notavo momenti “bui” durante la giornata, calo di energia fisica condita da nervosismo. Dopo non molto tempo ho capito che tutto era dovuto al semplice fatto che avevo fame o ero disidratato. Ho risolto tutto mangiando di più durante i pasti principali (ora sto sulle 4000 cal giornaliere, a volte di più) e se per caso sento adesso l’umore fare scherzi (il che è difficile a volte accorgersene, se ne accorgono di più le altre persone) mi lancio subito a bere un bel litro d’acqua e a mangiare parecchia frutta. L’umore cambia subito!
        Forse qualche altro lettore ha sperimentato lo stesso problema e consiglio di provare, indipendentemente da dieta vegana o no. A volte basta un bicchier d’acqua e qualche frutto per cambiare la giornata!
        Ciao!

        • Ottimo consiglio Giulio 😀
          Bisogna anche contare comunque che quando si passa ad una dieta piú pulita é molto facile che si vada incontro a delle onde di detox…ed ecco che il sistema é irritato da dentro, ma noi buttiamo tutta la nostra irritazione sul mondo esterno (gli altri).

          Comunque ora sto molto bene, sono molto calma e rilassata (e fra pochi gg comincia l’evento di due settimane qui a Vilcabamba!). Vorrei solo mangiarmi due patate XD Ma tengo duro perché ho proprio voglia di farmi questa esperienza di crudo per un bel periodo di tempo 😀

          Grazie per il commento Giulio, a presto!
          Serena

  7. Mi piacerebbe cambiare alimentazione, ma non so come.
    La frutta non la mangio, i cereali nemmeno, niente legumi (insufficensa digestiva) mangio solo carme e pesce , verdure solo crude,sto cercando di sostituire delle proteine con i germogli e va molto bene, ma non ho una guida, non so a chi rivolgermi.
    Voi potete aiutarmi?
    Buona vita
    Patrizia

    • Cara Patrizia, il mio consiglio a questo punto é di cominciare o continuare ad informarti. Leggere dei libri tipo The China Study di T. Colin Campbell o qualche altro libro che consiglio qui: http://ildragoparlante.com/libri/. Dai una bella spulciata anche a questo sito dove ho postato tantissime ottime notizie ed informazioni! :)

      Inoltre, potresti iscriverti a questo gruppo FB, La Salute Del Drago, https://www.facebook.com/pacquola.serena?fref=ts, dove ci sono tantissime persone che stanno facendo piccoli passi sul cammino della salute e dell’Igiene Naturale, assieme.

      Infine, prendi le cose con calma, non frustrarti se non riesci a fare tutto alla perfezione e subito, fai dei piccoli cambiamenti, ma con costanza.

      Ti auguro un sereno percorso!
      Serena

  8. Grazie Serena, il tuo menù sembra molto salutare, dico la verità per me è impossibile seguirla alla lettera soprattutto con questa stagione, e poi anche se sono consapevole della salubrità del cibo crudo e cerco di mangiarne il più possibile, amo tanto certi cibi cotti come le patate, il riso integrale, i broccoli, la pasta integrale, ma purtroppo anche i dolci soprattutto col cioccolato, ricordo che quando ho fatto il salto da vegetariana a vegana per molto tempo non ho mangiato dolci perché non ero proprio capace di preparare torte decenti senza burro, uova e farina 00, ma poi ho scoperto ricette e tecniche nuove e ora preparo torte vegane e integrali addirittura migliori di quelle tradizionali anche se come cuoca non sono granché, ma con le ricette giuste è difficile sbagliare, e tra l’altro stanno circolando sul web la crostata e la sacher degli amici di Nutrizione Superiore che hanno rivoluzionato il modo di fare dolci, e io nonostante sia una pessima cuoca sono migliorata in poco tempo, anche se ho molta strada da fare ancora. Mi piacerebbe mangiare tanti manghi come fai tu, ma qua in Italia non sanno da niente e costano un botto, però mi ispirano i tuoi cracker crudisti,sono davvero appetitosi, mi puoi dire dove posso trovare la ricetta per favore? Si possono fare anche senza essicatore? Se serve un essicatore in futuro provvedero’ ho già trovato istruzioni su come autocostruirne uno e io che amo il bricolage, ho già acquistato l’occorrente ma non ho ancora avuto tempo, nonostante sia rimasta disoccupata il 31 dicembre, ma da allora il telefono è incandescente, e amici e conoscenti fanno la fila per portarmi le auto, devo riparare le auto degli altri mentre la mia Scorpio perde i pezzi per strada,dunque per ora di essicatore non se ne parla. …ma ho bisogno di idee veloci e sfiziose per mangiare più cibi sani anche se credo che non sarò mai crudista assoluta, al massimo riesco a fare un paio di giorni ogni tanto in estate di soli cibi crudi, quando riesco a resistere a non fare torte!

    • Ciao Scorpio!! Scusami tantissimo per questo ritardo con cui rispondo!

      Non ti preoccupare se non riesci a mangiare al 100% crudo. Sai che io non mi ritengo crudista e non credo neanche che il 100% crudo sia ideale per tutti. Anche se credo che una buona salute si possa mantenere e/o rigenerare al meglio con un’alta percentuale di alimenti al loro stato crudo ed integrale 😀
      Poi vabbé, eccetto i dolci, hai citato alimenti che possono rientrare benissimo in una dieta salutare per l’uomo, figurati 😀

      Hai tutti gli strumenti, gli attrezzi e il talento per costruire un essiccatore? Cosa aspetti??? Vai, prova 😀 Vedrai che soddisfazione!
      L’essiccazione porta con se una nuova dimensione in cucina. E magari al posto del dolce potresti finire per amare di piú della frutta essiccata come banane o ananas… gnam!
      E assolutamente devi provare a reidratare la frutta secca per un giorno in acqua e poi ri-disidratarla. Tutta un’altra cosa!!! 😀

      I crackers crudisti li compro giá fatti, perché mi manca il foglio per fare i crackers a casa…

      Ti mando un saluto affettuoso!
      Serena

  9. Se Scorpio vuole provare la dolcezza di un mango forse posso darle alcuni consigli.
    So che li trovi senza sapore, Scorpio, ma forse dipende da dove li compri, magari in un supermercato….
    Quando voglio trovare dei manghi veramente buoni li cerco al mercato della frutta e verdura e compro solo quelli che arrivano via aerea perché dovrebbero essere un po’ più freschi e con un grado di maturazione migliore perché rimasti più a lungo sulla pianta. Costano abbastanza certo, ma non li ho mai trovati senza sapore, anzi io trovo che hanno una dolcezza e succosità che mi hanno sempre dato sensazioni meravigliose, non so come siano quelli che mangia Serena a Vilcabamba sicuramente ancora migliori, ma io sono già felice con questi mentre li mangio. Poi ci sono le papaie, sempre via aerea, che hanno tutta un’altra dolcezza, i manghi sono un dilagare irrefragabile di sensazioni che coinvolge tutti i tuoi sensi, le papaie hanno una consistenza più morbida, cremosa. E i dragon fruit….un po’ insipidini questi sì, ma non privi di sensazioni. Con questo non tolgo nulla alla nostra frutta, come le arance di questi mesi, sublimi e insostituibili. E anche una bella spremuta di pompelmi rosa, un po’ meno aspri, al mattino per colazione mi fa stare davvero bene. Ma per concludere, tornando ai manghi, quando ne ho voglia me ne concedo due o tre a pranzo e nient’altro che questi, ma dopo tre manghi ti assicuro che sono veramente pieno!!!….magari un po’ più tardi potrebbe starci qualche banana o altro….
    La spesa per tre manghi comprati al mercato qui è fra i 15 e i 20€ dipende dal banco e le papaie costano 8€ al chilo. Forse è tanto sì, ma ogni tanto credo che ne valga la pena.
    Ciao.

    • ciao Flavio,
      a quale mercato ti riferisci? dove abiti?
      Ogni tanto io prendo i manghi all’ipercoop e devo dire che non sono male. niente in confronto a quelli che però ho assaggiato a New York. Proprio NY ci credereste? :-)

  10. Ciao Emanuela, io non mi stupirei di trovare dei buoni manghi a NY, lì sono più vicini al Sudamerica di quanto lo siamo noi e poi una città così grande può offrire sicuramente tante occasioni in più.
    Io abito a Modena e mi riferisco al mercato di frutta e verdura permanente che si trova nel centro storico, ma ogni città deve averne uno credo, per Bologna è la stessa cosa e così per altre città del nord che conosco. Milano sicuramente avrà tante occasioni, anche perché vedo che la frutta esotica ormai è diffusissima qui da noi. Non sapevo dei manghi dell’ipercoop perché io la spesa alimentare non la faccio mai nei supermercati, cerco di comprare frutta e verdura il più fresche possibile nei banchi dei mercati o al massimo la compro nei supermercati del biologico di Naturasì, qui mi limito alla frutta e verdura e al pane perché lo reputo di ottima qualità, ma hanno tantissimi altri prodotti, alcuni credo anche validi che a volte compro anche. Però a volte hanno cose che io personalmente reputo vera spazzatura e poco mi importa che sia bio. Poi qui a Modena in tre giorni della settimana si tengono anche piccoli mercatini del biologico dove si trovano anche contadini che vendono direttamente i loro prodotti bio a prezzi veramente contenuti, a me piace moltissimo fare la spesa lì, soprattutto di sabato, c’è un bel rapporto diretto e in genere mi piace molto scegliermi e curarmi di ciò che mangio e provare soddisfazione in quello che porto a casa, figurati che a volte faccio anche le foto alla frutta che ho comprato….
    A volte da Naturasì o al mercato permanente trovo anche manghi bio ma devo dire che, forse per la conservazione, raramente ne ho mangiati di buoni come quelli non bio ma via aerea. Però ho notato una differenza tra una stessa varietà di mango bio e non bio: quello bio aveva una polpa di colore giallo meno intenso rispetto a quello non bio….
    Comunque in questo periodo mi dedico molto di più alle arance tarocco, a volte hanno una dolcezza sublime, trovo che anch’essa mi riempia in tutti i sensi. E poi in ogni piatto di insalata metto sempre anche tanti pomodori, nell’insalata per me sono insostituibili. E ho l’impressione che più frutta dolce mangio e meno voglia ho in seguito di mangiare cose tipo pizza al pomodoro, gnocchi di patate, tortelli alla zucca che non mangio comunque spesso.
    Ciao

  11. grazie mille Flavio.
    di fatto anche io compro raramente frutta e verdura al supermercato. Mi servo da Natura Si e faccio parte di un GAS, gruppo di acquisto solidale, quindi la maggior parte di ciò che mangio lo compro in un modo o nell’altro. per quanti riguarda i manghi però da Natura Si li trovo di rado e quando li trovo non sono così buoni come quelli che compro al supermercato (via aerea). Ultimamente ne ho mangiati parecchi, sia quando ero in gravidanza che ora che sto allattando. Penso sia stata la mia unica voglia :-)
    come te sto facendo una grande scorpacciata di arance tarocco, le acquisto tramite il gas o me le faccio inviare da un conoscente dalla sicilia. sono spettacolari :-)
    del resto cerco sempre di mangiare frutta e verdura di stagione e come te ho una passione per la frutta, di tutti i tipi. certo serena mi fa un po’ di invidia dato che ha a disposizione delle prelibatezze spettacolari….
    ciao ciao

    • Ciao! Scusami del ritardo con cui rispondo… ho appena portato a termine un evento qui in Ecuador :)
      Per 1.5 manghi intendo in quantitá, ossia un mango e mezzo 😀

  12. Mah….
    1) La tua alimentazione non è crudista/igienista perché includi schifezze commerciali tipo barrette e chips.
    2)il secondo grande errore che fai è il classico di tutti i crudisti. Non hai abbastanza energia non per le poche calorie ma per l’eccessivo consumo di grassi e poca frutta.
    Non hai mai sentito parlare che la dieta salutare è 80% carb,10% proteine max, 10% grassi max cerca Dr Graham The 80/10/10 diet.
    Se correggi questo non avrai problemi, attualmente sarai sui 40-60% di grassi il che impedisce al corpo di assorbire bene gli zuccheri della frutta.
    Scaricati l’app Fat secrets e tieni conto dei grassi dovresti consumare max un avocado di sera e saltuariamente!
    Ciao.

    • Ciao Salvo, so benissimo fare i miei conti, te lo assicuro 😉
      1) Le “schifezze” che tu dici sono 1) barrette che fa un mio amico con frutta essiccata (banane rosse e uvetta) con un pochino di semi di chia. 2) Le chips di cavolo me le faccio io e per circa mezzo kg di cavolo nero ci metto, come grasso, 1/2 tazza di semi di girasole (che faccio germogliare) e di queste chips, fai conto, ne mangiamo per 3-4 volte in due persone (io e il mio ragazzo). Non mi pare proprio che siano “schifezze”, anzi.
      2) Sí, in questi tre mesi ho aumentato il consumo di semi e frutta secca, ma perché il mio corpo mi richiedeva cosí :) Solitamente non mi va cosí tanta frutta secca, ma con tutto lo sport che ho fatto credo proprio di aver avuto bisogno di un apporto calorico e proteico piú alto. E mi sono ascoltata.

      Conosco bene il libro 80/10/10, ma ce ne sono di molto meglio. Non ne sono fan :) (Fai conto che il mio maestro e Doug hanno passato una decade a girare gli Stati Uniti a dare presentazioni e conferenze a riguardo dell’Igiene Naturale, quindi conosco anche molte cose “dietro le quinte” 😉 ).

      Quindi ti ringrazio comunque per il commento e la tua preoccupazione per me, sono sicura le tue intenzioni erano delle migliori! 😀
      Ti auguro una piacevole giornata,
      Serena

  13. Ciao Sere :) ancora io!
    Ho visto che i frullati sono stati di sola frutta, ma io adoro i green smoothies. Ci sono problemi se aggiungo degli spinaci al frullato? E i semi?
    il mio preferito ad esempio è banane, spinaci e mirtilli (a volte aggiungo anche semi di canapa o datteri o farina di carrube) cosa ne pensi?
    Sto ancora combattendo con questa candida intestinale (o quello che sia) e da quando mangio vegano come sai sto meglio, ma non sono guarita. Vorrei assumere più frullati perché piu facili da digerire.. cosa ne pensi? E sarebbe meglio assumerli a pranzo o a cena?
    Grazie :) e non vedo l’ora di vederti quest’estate ♡ in realtà quest’estate sarò in Messico, quindi in Ecuador andrò più tardi, ma credo tu sia ancora lì (?)
    E com’è andata a finire con la casa? Dove sei ora? Facci sapere :)
    Un abbraccio grande!

    • Ciao Giulia! I frullati sono ancora meglio se verdi, quindi va benissimo se ci vuoi aggiungere della lattuga/del sedano.
      Personalmente non utilizzerei gli spinaci ogni giorno perché contengono acido ossalico il quale inibisce l’assorbimento di alcuni minerali. E quando spinaci, meglio se “baby”…
      Sì, ad esempio banana-mirtillo-spinaci è ok!

      Solo non aggiungerei semi di canapa ai frullati, a meno che non ti alleni, vista la combinazione alimentare non ottimale.

      Se ti stai buttando sui frullati perché non fare un periodo a soli succhi? Magari anche solo estratti verdi.
      Potrebbe aiutare proprio per la candida….

      Messico ed Ecuador sono belli distanti 😀 E dove vivo io è un po’ disperso fra le Ande nel Sud dell’Ecuador… ma se ci arrivi, ci vediamo 😉

      Giusto oggi ho pubblicato il video YouTube sul mio nuovo appartamento, così vi ho aggiornato sui risvolti della casa… grazie del pensiero 😀

      Un abbraccio a te <3

  14. Grazie Sere! Ora non ho la possibilità, ma appena posso (fine maggio, inizi giugno) vorrei fare un digiuno o un semi digiuno e nel frattempo applico i tuoi consigli più che posso e sinceramente va sempre meglio :) molto più delle diete datemi da dottori e nutrizionisti!
    Ahahah hai ragione in effetti non ho spiegato bene la situazione 😀 arriviamo in Messico ma scendiamo viaggiando per il sud america.. non abbiamo un piano definito, non sappiamo neanche se rimaniamo o se cambiamo continente.. ma sicuro non torniamo in Europa (se non per salutare amici e parenti). Insomma è un po’ un’avventura e quindi possiamo decidere dove andare. Tu parli sempre così bene di Vilcabamba, come posso farmela sfuggire? :)
    La vita che ho qui mi sta stretta, sento il bisogno di cambiare! Avvicinandomi all’igienismo ho già apportato tanti cambiamenti che mi hanno resa più felice.. per questo voglio continuare in questa direzione e vivere in un luogo tropicale sembra perfetto per chi vuole intraprendere questa strada. Ho bisogno di calore, di relax, di sole e di frutta!! :)
    Vado subito a vedere il video :)

LASCIARE UNA RISPOSTA