UN MESE DA IGIENISTI portato a termine

UN MESE DA IGIENISTI portato a termine

3441
6
QUOTA

Vedi anche:
UN MESE DA IGIENISTI – Diario del passaggio da una dieta “normale” a una vegana-crudista
UN MESE DA IGIENISTI – Il seguito
UN MESE DA IGIENISTI – Dai che ce la facciamo
UN MESE DA IGIENISTI – Terza settimana
UN MESE DA IGIENISTI – Ultimo sprint

E con successo devo dire. 31 giorni sono passati e la mia sfida è finita. È stata una bella prova, molto intensa, piena di alti e bassi, e colpi di scena. Mi sono sentita super eccitata, e a volte un po’ giú. Ma sono sempre rimasta positiva e con la voglia di non demordere. Delle varie sfere dell’Igienismo (acqua pura, alimentazione alla quale siamo biologicamente adattati, attivitá fisica, aria fresca, sole, pace mentale, autocontrollo, pulizia interiore ed esteriore, lavoro creativo, bei paesaggi ecc.) l’alimentazione è stata la sfida piú grande. Non è passato un giorno in cui non ho pensato al cibo cotto, peggio di una droga! Anche se devo dire che gli ultimi quattro giorni non mi sono sentita cosí attirata da quei cibi che mi facevano gola i primi giorni; non ho piú questa grande voglia di cose veramente salate, le insalate mi aggradano anche senza condimenti ora.

Qualche cambiamento? Assolutamente.
A livello fisico: ho perso 8 kili durante questo mese, peró la forza non mi manca. La calestenia progressiva (secondo il libro di Paul Wade) è avanzata, anche se lentamente. Oggi come oggi mi sento bene, piú in salute che mai. I miei occhi hanno avuto alti e bassi, giornate di visione ad alta definizione e giornate nelle quali vedevo “appannato” anche a pochi metri. Le mie unghie mi sembrano rinforzate e i miei capelli si sporcano meno. Non mi sono mai sentita gonfia, anzi, mi sento molto leggera e agile. Lingua e bocca sono super pulite.
A livello mentale: questo mese è stato il mese piú produttivo degli ultimi anni. Sebbene i riposini pomeridiani di due ore (fino a sfiorare le quattro ore a volte!), ho sempre avuto tempo, e voglia, di scrivere (questo blog, ma anche il mio nuovo libro), andare in centro, camminare, fare giardinaggio, fare attivitá fisica, sistemare casa, tutte cose che negli ultimi mesi avevo lasciato andare. Questo mese mi ha dato molta carica, serenitá, mi sono divertita.
A livello emozionale: tra alti, bassi e bassissimi, beh, è stato un vero giro in giostra! Peró l’autocontrollo e la disciplina non mi sono mai mancate e ora sono piú carica che mai.
A livello spirituale: un benestare interiore mi pervade, benessere divino. Un’eccitazione per la vita, un’inesauribile voglia di fare progetti futuri, voglia di cambiamento e progressione. Voglia di successo e un’incredibile confidenza nella riuscita dei miei piani.

Esami del sangue, dell’urina e delle feci
Su suggerimento di mia mamma, abbiamo deciso di farci fare un’analisi del sangue per essere sicuri che questa dieta sia equilibrata e che ci faccia veramente bene. Andiamo quindi in ospedale e incontriamo il dottore, al quale spieghiamo la nostra situazione: non mangiamo carne da 5 anni e l’ultimo mese ci siamo dati al crudismo. I dottori sono sempre in buona fede, ma sono proprio bravi a metterti paura quando sei di fronte a loro. Non importa se m’incontro con dottori in Italia, in Germania o in Equador, rispondono sempre lo stesso: vegetariani? Allora dobbiamo fare questo e questo esame, si puó osservare la deficienza di questa e quella vitamina, i vegetariani sono anemici e ospitano parassiti. Di solito i medici non hanno molta esperienza con la dieta, e sanno ben poco della nutrizione in generale, perché solo una piccola parte del loro curriculum si prende cura dell’alimentazione umana. Ci mettiamo d’accordo per un’analisi del sangue, delle feci e dell’urina.

Il risultato secondo voi? Siamo ritornati con i risultati dal dottore, il quale contento afferma che tutto va benone! Niente anemia, niente parassiti e ottimi risultati. L’unica cosa, ci dice, stiamo assumendo troppa vitamina C e di ridurne il consumo. Il mio colesterolo sarebbe anche un po’ alto, 212, quando un colesterolo normale dovrebbe essere sotto i 200. Colesterolo che peró non è stato suddiviso in HDL (quello buono) e LDL (quello “cattivo”). Il colesterolo sarebbe da ricontrollare per conto mio.
L’unica osservazione da tener conto, secondo me, è che entrambi abbiamo la pressione un po’ bassa.
Il dottore comunque ci manda a casa raccomandandoci di <continuare con la dieta>. Onesto!

Unisciti anche tu al Blog de ilDragoParlante, inserendo la tua mail in alto a destra, cosí da non perderti i prossimi articoli ed eventi! Connettiamoci anche sulla pagina Facebook e vediamoci sul canale YouTube de ilDragoParlante

Un voto per il tuo parere:

6 COMMENTI

  1. Bellissimo dai coraggio con questo articolo di vita igienista per un mese. Tutti i tuoi alti e bassi,le voglie,il pensare al cibo cotto fanno di te una persona normale lanciata verso qualcosa di superiore. Anch’io voglio fare così ed i tuoi articoli sull’igienismo mi aiutano molto. Volevo chiederti non potresti tradurre qualche articolo scritto dalla Dr. Vetrano? Non conosco l’inglese ma di lei come assistente del Dr. Shelton ne ho sentito parlare da Michele Manca che forse tu conoscerai. Un saluto da Brescia Italia. Alfio

     
    • Ciao Alfio! Grazie mille 😀 Sí, sí, anch’io ho i miei alti e bassi…anch’io cedo e faccio malanni… ma so che la direzione é ció che conta! Da quell’articolo molto é successo e molto ho imparato e sono davvero felice della strada che sto intraprendendo 😀 Le traduzioni dei testi sono molto laboriose e richiedono molto tempo per me, ma nei miei articoli c’é molto di questi grandi maestri!! Anche a me piace molto come scrive Virginia Vetrano, ha sempre quest’occhio scientifico oltre che essere molto logico…come lo sono gli igienisti del resto.
      Un caloroso saluto dalle terre ecuadoriane! Serena P.

       
  2. Heylà Serena!
    Magnifica prova, veramente magnifica! Sfatata anche la regola dei 21 giorni di abitudine, meno male, ero stufo di sentirne parlare con certezza scientifica valente per tutti. Anche le considerazioni sul ciclo molto interessanti. Secondo te donando sangue, ci liberiamo delle tossine? Però così le passiamo ad altri, molto male!
    Veramente incredibile la visione HD! Io la voglio, la bramo…e se i risultati sono questi, lo farò assolutamente heh, proprio così. Mi chiedevo anche per la faccenda della ghiandola pineale: tu la usi? Questa dieta crudista ha avuto effetti su questa? A me interesserebbe molto.
    Inoltre, quanto è importante fare pulizia mentale, equilibrio e pace attraverso la meditazione? Io penso sia fondamentale per dominare la mente, sopratutto in questi periodi di tentazioni. Come la dovrei fare?
    Volevo chiederti per la frutta: fa bene mangiare la buccia anche dei kiwi? Ieri li ho provati e non mi sembravano male. Li ho lavati con un sapone biodegradabile. Perché teoricamente nella buccia c’è più concentrazione di fitonutrienti, giusto? Però la buccia delle banane?
    Come ti senti adesso a ripensare a quell’esperienza?
    HV

     
    • Hey Vlad!

      Grazie mille 😀 E pensati che ora ho appena portato a termine una sfida di tre mesi di crudismo, con successo 😀 😉

      No, la regola dei 21gg non funziona XD In realtá ora si dice che ce ne vogliono 66, ma non credo che nemmeno questa sia molto affidabile…

      Non ci avevo pensato alla connessione nella donazione di sangue/tossine. Sicuramente é vero quel che dici. Peró non credo che la donazione del sangue ci porti beneficio in alcun modo (dal punto di vista della salute – per il donatore).

      Non si “controlla” la ghiandola pineale 😉 Essa funziona da se. Certo che la uso, tutti la usiamo, specialmente quando dormiamo o immaginiamo. La dieta crudista e un corpo pulito giovano a tutto il corpo nel suo complesso, quindi sicuramente anche a questa ghiandola. Se sei interessato, prova a fare delle ricerche a proposito del sungazing. É una pratica interessante da abbinare ad una buona alimentazione!

      La meditazione aiuta molto a mantenere il controllo e pace mentale ed emozionale, te la consiglio vivamente! Se vai a questo link ho una serie di video per la meditazione, dai benefici, all’allungamento pre-meditazione, ad una meditazione guidata di 10 minuti in suono 432Hz => http://ildragoparlante.com/video-per-una-meditazione-guidata-per-principianti-e-curiosi/

      In ultimo, certo, nella buccia sembrano esserci piú valori nutritivi, peró non mangerei né la buccia dei kiwi, né delle banane 😉 Una foglia che magari butti via e si potrebbe mangiare (sí non é buccia ma potrebbe interessarti) é il “picciolo” delle fragole (la piccola coroncina verde).

      Ti mando un caldo saluto dall’Ecuador!
      Serena

      PS: Ricordo questa esperienza con piacere! É sempre bello sfidare i propri limiti, la propria motivazione. Sviluppa tenacia, forza mentale e ti fa affrontare la vita con un’altra prospettiva 😀

       
  3. Ciao Serena
    Ho letto con interesse tua esperienza. Sono sorpreso del tuo valore di colesterolo totale a 200 , veramente alto per una dieta vegana. Hai indagato sul motivo ? Grazie

     
    • Ciao Omar! Hai ragione che era altino 🙂 In realtà ho mangiato solo crudo per quel mese… quindi anche meglio. Non lo so, infatti ho anche scritto che non c’era suddivisione fra quello “buono” e quello “cattivo”. Sarebbe stato interessante sapere anche quello. Chi lo sa… ma mi fido del mio corpo e se per qualsiasi ragione si è alzato ci sarà stato il giusto motivo.
      Ad ogni modo il mio colesterolo sta sempre bene 😀

      Grazie a te per l’interesse e per la lettura!
      Ti auguro una serata Serena 😀

       

LASCIARE UNA RISPOSTA