QUOTA
risparmiare crudismo crudista

In questo articolo la mia carissima amica Francesca ci da dei consigli su come risparmiare e tagliare i costi seguendo una dieta ad alto consumo di alimenti crudi.

“Ma la vita di un frugivoro costa troppo? Come risparmiare secondo Natura!”

Articolo di: Francesca Piu
FollowTheGreenBunny.it

Carissimi seguaci del sito ilDragoParlante!!!
Ecco qui una utilissima “linea guida” per la spesa alimentare, mirata a come risparmiare il più possibile con una nutrizione prevalentemente crudista.
Personalmente riesco – e benissimo – a vivere con circa 4\5 euro al giorno!
Con questo articolo cercherò di accontentarvi il più possibile!
E, per semplificare le cose, procediamo per step!

1) Prima di tutto: iniziate a conoscere il vostro CORPO!

E’ inutile prendere troppa frutta o verdura se ancora non conosciamo l’entità del nostro bisogno di alimentarci.. cominciamo a piccoli step e calibriamo il tiro nel più totale ASCOLTO!
Iniziamo a prendere una cassetta di frutta ed una cassetta di verdura a settimana, per poi regolarci con quello che abbiamo consumato.
Io mangio anche qualche kg di frutta e verdura al giorno, ma c’è anche da dire che il mio stomaco oramai è perfettamente elastico e pronto a ricevere quantità ingenti di acqua biologica e fibre.
Quindi, LISTEN TO OUR BODY! COMPRIAMO QUEL CHE CI SERVE! E passo passo prenderemo dimestichezza con le quantità 😉

2) Ed ora.. Compriamo INTEGRALE!

E non mi riferisco solo ai cereali, ma a tutto quanto!
Via le confezioni, via i packaging, e andiamo ad acquistare con cesti e borse di stoffa della sana frutta e verdura così come la Natura l’ha confezionata, senza involucri di plastica!
Spesso paghiamo più la confezione che il prodotto stesso! Cerchiamo nelle nostre zone chi rivende frutta e verdura (ma anche legumi e cereali) Freschi, Integri, alla “Spina!” .
E ricordiamoci che per ogni alimento in barattolo esiste il suo integrale molto più economico e che possiamo con un po’ di accortezze “creare” da noi!
Abbattiamo i costi e abbracciamo la Natura in una sola mossa 😉

3) Frutta & Verdura si conservano al fresco per ALMENO UNA SETTIMANA!

Soprattutto d’inverno non corriamo il rischio che le nostre prelibatezze vadano a male, e – testato da me medesima – è incredibile quanto si mantenga più a lungo fuori frigo “ma” fuori casa il nostro cibo… provare per credere! Portate dentro casa esclusivamente quello che utilizzerete a breve 😉
D’estate è presto fatto, possiamo utilizzare una fantastica cantina e, se non ne abbiamo modo, andiamo di frigorifero (ricordandoci di fare de-refrigerare la frutta & verdura almeno una mezz’ora prima di mangiarla!) oppure facciamo 2 giri di spesa settimanali!
Io faccio solitamente scorta settimanale d’inverno e doppio giro settimanale d’estate, ed ora vi spiego come!

4) ESPLORATE i vostri paraggi e armatevi di genuina schiettezza!

Non sapete quante realtà ortofrutticole di piccoli rivenditori – che non utilizzano pesticidi e lasciano tutto al naturale – ci sono nelle nostre città e campagne! Spesso e volentieri i prezzi non sono nemmeno paragonabili a quelli del “commercio” ai quali siamo abituati… Spesso vendono tra i 0.50 centesimi e l’euro al kg le coltivazioni più numerose che posseggono!
Trovate un pomeriggio libero ed inforcate la bicicletta, non ve ne pentirete… e farete pure una bella attività fisica!
Con questa tecnica ho conosciuto tantissimi contadini e rivenditori ai quali ho disseminato il mio numero di telefono, e mi tengono da parte la loro merce di “seconda scelta” o più “matura” perché sanno che io apprezzo assai!
NON ABBIATE TIMORE A CHIEDERE!
E, se non bastasse..

5) Cercate un GAS nella vostra zona!

Per i prodotti che non usereste tutti i giorni o per le cose più particolari (quindi scorte bi-settimanali o mensili di secco, come salse, oli, frutta essiccata\secca o frutta-verdura che si mantiene piuttosto a lungo come agrumi, avocado, mele, carote, rape) unitevi ad un Gruppo d’acquisto nelle vostre zone, si trovano facilmente in rete e nei social. Un ulteriore abbattimento di costi e divisione di spese di spedizione da non sottovalutare!
In questo modo si acquistano prodotti di alta qualità ed a prezzi che nulla hanno a che fare con i negozi biologici.

Mi capita con frequenza pressoché mensile di acquistare datteri mazafati freschi al naturale (praticamente dei cioccolatini al caramello!) e non trattati a prezzi davvero da URLO! Circa ad 1\3 del prezzo di quelli in commercio!
Quindi quando trovate qualcosa che vi interessa, NON ABBIATE TIMORE A DIFFONDERE le vostre richieste ai vostri contatti per unirsi nell’acquisto!
Ad esempio, personalmente ho creato un gruppo su facebook ove ho iscritto tutti i miei contatti della zona e limitrofi interessati agli acquisti di frutta e verdura. Ogni proposta della comunità è un successo, ed ora si stanno aggiungendo anche contatti che non conosco personalmente perché il passaparola funziona meglio di qualsiasi pubblicità 😀
(per chi fosse della Romagna, ecco il mio gruppo di organizzazione dei GAS di zona! -> https://www.facebook.com/groups/825765687502388/?fref=ts )
E, nella “peggiore” delle ipotesi…

6) Un bel giro settimanale ai MERCATI ORTOFRUTTICOLI!

Ogni città ne ha uno ed i prezzi sono da ingrosso! Quando capirete che le vostre entità di cibo saranno piuttosto importanti (o se avete una famiglia!) là le dosi sono quelle giuste! Si vende a cassette e la merce di stagione è davvero conveniente!
Gli orari però sono spesso limitati e per chi lavora può essere un “problema” andarci… ad ogni modo esplorate la vostra città, ogni settimana (o più volte a settimana) c’è il mercato ortofrutticolo in qualche piazza 😀 !
Ma non dimenticatevi di…

7).. Aguzzare la VISTA!

Ebbene sì, quando vi serve qualcosa di sfizioso e non avete bisogno di ingenti quantità, in ogni punto vendita biologico\naturale (e non solo di ortofrutta) hanno il reparto sconti 50%, o tutto a 1 euro al kg… E spesso e volentieri ci finisce pure la frutta e la verdura proprio perché la più veloce a maturarsi (a quanto pare non è bella da vedersi per i più… e noi ne approfittiamo!)
E, carissimi, non smetterò mai di dirvelo.. CHIEDETE SEMPRE!
Una volta mi trovai in un discount per pura necessità (che, come tutti i discount, sconsiglio per una serie olistica di motivazioni, ma che considero in elasticità per le “urgenze” ) e puntai della loro uva… ne assaggiai un chicco e mi sembrava buonissima ma molto “brutta” (socialmente) di estetica, così parlai con un addetto del reparto ed in un attimo mi fece lo sconto del 50% su quel che avrei acquistato di quell’uva bramata!
Insomma, il classico “Chiedi e ti sarà dato” in azione!
E i supermercati\discount sono i luoghi ove non consiglio nemmeno l’acquisto.. se si riesce a mercanteggiare in quelle infinite catene di passaggi, immaginate quanto sia più semplice (ed etico) parlare direttamente con il produttore o rivenditore!

8) E per gli ingredienti più “particolari” e superfoods?

Nella prova crudista-igienista di questo inverno abbiamo potuto risparmiare anche sulla spesa più particolare ed inedita come ben spiegato dalla nostra fantastica Serena, perché siamo in affiliazione con CiboCrudo con un kit di prodotti in offerta, in esclusiva per voi! Ed ho un sentore che con questa affiliazione arriveranno altre sorpresine in futuro… stay tuned <3

Ecco, utilizzando sempre tutti (o quasi!) questi accorgimenti mi ritrovo a spendere non più di 4 o 5 euro al giorno di media… (senza contare di quando mi si regalano alcuni kg di merce perché rimane invenduta o perché davvero troppo brutta!)
Fatevi conoscere, divertitevi, esplorate… e vedrete a che effetto-domino darete inizio!

Un grandissimo abbraccio!!!

Francesca Piu

Dopo tutti questi fantastici spunti ispirati dalla ricerca e dall’esperienza di Francesca, che ringrazio sempre tantissimo, mi sento di aggiungere una cosa: il più grande risparmio si ottiene a lungo termine. E questo viene purtroppo sottovalutato perché non è una conseguenza immediatamente quantificabile.
Mangiando in un certo modo si sta bene! Questo tipo di alimentazione (che non deve essere per forza al 100% fruttariana, crudista e nemmeno vegana), veramente salutista, mette le basi per una vita lunga e vitale. Soprattutto vitale! (Al giorno d’oggi si può allungare la vita con i farmaci, ma non se ne migliora la qualità). Soprattutto se si applica in concomitanza con altri aspetti igienisti (della salute): attività fisica vigorosa, pace mentale, serenità, aria fresca, luce solare ecc.

Quindi anche spendere quei 10€ in più a settimana vuol dire avere una chance maggiore di risparmiare in visite mediche, dottori, nutrizionisti, medicinali, operazioni (almeno per quanto è possibile…) nel corso della vita.
E per non parlare del tempo che si risparmia! Così prezioso al giorno d’oggi. Io vedo la mia famiglia fare le corse da un medico all’altro, terapie, operazioni e quanto dolore… non solo fisico della perdona stessa, ma anche (e soprattutto!) delle persone che la circondano.

Insomma, ci si risparmia alla fine… ECCOME.

Unisciti anche tu al Blog de ilDragoParlante, inserendo la tua mail in alto a destra, cosí da non perderti i prossimi articoli ed eventi! Connettiamoci anche sulla pagina Facebook, il mio nuovo sito LaSerenaSalute.com e vediamoci sul canale YouTube de ilDragoParlante

Please rate this

NON CI SONO COMMENTI

LASCIARE UNA RISPOSTA