Samaipata – Ricetta Banane al curry

Samaipata – Ricetta Banane al curry

3307
0
QUOTA

(Premetto che questa è una storia di qualche tempo fa, in Bolivia ci sono stata nei mesi di Marzo-Aprile-Maggio-Giugno 2013)

In Bolivia ci dirigiamo subito a Samaipata. Un viaggetto che ci costa 3 giorni partendo dal nord dell’Argentina. 24 ore le passiamo su un autobus che, a causa di una protesta, è obbligato a cambiare direzione e intraprendere il “cammino della morte”, una strada sterrata attraverso la giungla, dove molti incidenti ci precedono. Noi, inconsapevoli, ci facciamo trasportare in questa avventura, e che viaggio da paura! (pun inteso) Samaipata
Il primo approccio in Bolivia è comunque dei migliori, da subito sentiamo lo sbalzo culturale ed economico, a nostro favore! Specialmente quando compriamo dei mandarini dalle “mamitas”, le quali fanno difficoltá a cambiare 20 bolivianos (la moneta boliviana) – 2 euro. E non vi dico neanche quando si trovano davanti a una banconota di 100 bolivianos (10 euro)!
Arriviamo a Samaipata di sera sulle 22:00, tutto sembra chiuso e un po’ desolato, affamatissimi dopo il lungo viaggio, ci dirigiamo disperati ad un bar aperto, “La Boheme”, dove la ragazza proprietaria si rende disponibile a prepararci qualcosa sebbene la cucina fosse chiusa. Ci sbaffiamo un delizioso Veggie Burger fatto di una pasta di lenticchie, ceci, cipolla, curry con salsa al coriandolo…MMMHHH uno dei migliori burger che abbia mangiato!
Samaipata1ll giorno seguente ci accorgiamo che i bar, ristoranti e ostelli sono tappezzati da bigliettini e volantini offrendo possibilitá di volontariato. Le proposte di lavoro sono principalmente per orti organici e costruzioni in adobe (mattoni naturali fatti di terra, argilla ed erba tipo fieno), peró l’offerta è molto variegata. Solitamente per 6 ore di lavoro al giorno, 6 giorni alla settimana, offrono vitto e alloggio (in camera, dormitorio o camping); con un po’ di fortuna il vitto è per tutta la giornata, altrimenti un pasto caldo abbondante è assicurato.
Noi facciamo una lista di possibilitá di lavoro, contattiamo i proprietari o andiamo direttamente sul luogo, e arrangiamo 3 volontariati differenti. Il primo di 2 settimane a “El Jardin” di Samaipata4Yan e Canda, il secondo per due settimane da Suka e il terzo di 5 settimane a “El rifugio zoologico” di Manú. Tutte e tre le esperienze sono state fenomenali e assolutamente raccomandabili. Per ulteriori informazioni non esitate a contattarmi. Se anche voi volete farvi un’esperienza all’estero e aiutare delle bravissime persone a realizzare i propri sogni e allo stesso tempo avete voglia di imparare cose nuove, una nuova lingua, scoprire una nuova cultura, senza investire grosse somme di denaro, Samaipata vi piacerá moltissimo. A parte il villaggio che è molto carino da visitare, Samaipata

Samaipata2

è circondata da rovine inca (El Fuerte), o si possono osservare felci millenarie (al Parque Amboro), Samaipata è circondata dai monti e da una grande energia, questo paesino è molto accogliente! Moltissimi stranieri hanno fatto di Samaipata la loro casa: italiani, austriaci, tedeschi, svizzeri, francesi, australiani, inglesi, olandesi e molti altri, e ne fanno di un villaggio molto sicuro.
Questo paesino mi rimarrá sempre nel cuore e sentimenti a parte, come ricetta oggi vi lascio quella di un curry molto tropicale: banane al curry!

 

BANANE AL CURRY

Ingredienti per 2 persone:
2 Cipolle medie o una grande tagliata a rondelle
5 Banane tagliate a fettine
1 Lattina di latte di cocco (senza conservanti o numeri che cominciano con la E-)
Curry
Sale
Olio evo (poco)

Soffriggere le cipolle nell’olio. Aggiungere quindi le banane, il curry e il latte di cocco, salare a piacere. Cucinare circa 20 minuti, o finché le banane sono ben morbide e il latte di cocco ristretto. Servire con del riso bianco (meglio se basmati o thai).
Yumm…me lo mangerei ora che sto scrivendo!!! Si perché in questo momento sto seguendo la strettissima dieta igienista, a base di frutta fresca e secca, verdura, semi e germogli. Potete leggere la mia esperienza, condizione, il mio cambiamento qui e qui, e ovviamente seguendo questo blog cliccando su +Iscriviti in basso a destra.

Un voto per il tuo parere:

NON CI SONO COMMENTI

LASCIARE UNA RISPOSTA