Ricette salutari con semi di girasole No ratings yet.

Ricette salutari con semi di girasole No ratings yet.

4976
12
QUOTA

Non c’è un alimento perfettamente completo per sé, ma i semi di girasole ci vanno davvero vicini. Contengono quasi tutto lo spettro degli elementi nutritivi piú importanti sinora scoperti, includendo una quantitá di proteine ad alto valore biologico. Tutte le vitamine, a parte la vitamina C, sono contenute in questi semi; eppure anche la vitamina C si sviluppa lasciando i semi germogliare! I semi di girasole contengono inoltre acidi grassi polinsaturi facilmente digeribili. La vitamina E previene la ranciditá dei grassi contenuti nei semi e questa è una delle poche piante che seguono il sole a contenere addirittura la vitamina D. I semi di girasole contengono una generosa quantitá di vitamina A, vitamine del gruppo B, vitamina K e un ben di Dio di minerali e tracce di elementi tra i quali potassio, ferro, calcio, fosforo, magnesio e zinco.

 

Serena Pacquola - Igienismo - Igiene naturalePOMODORI CON SEMI DI GIRASOLE E CURCUMA
Ingredienti
:
Insalatina mista q.b.
6 Pomodori
1 Tazza di semi di girasole
1 Cucchiaino di curcuma

Procedimento:
Tagliare i pomodori a cubettoni; frullare i semi con la curcuma. Formare un bel lettino d’insalata, sparpagliare i pomodori e sopra versare i semi curcumati. Una volta ho aggiunto mezzo avocado maturo da parte e un’altra volta del cetriolo e del peperone rosso. Serve 2 persone.

Questa ricetta è facile, veloce e deliziosa. Nel mese di puro igienismo, dove la nostra dieta è stata al 100% crudista, l’abbiamo preparata spesso e si è provata molto soddisfacente.

BURRO DI SEMI DI GIRASOLE E NOCI
Ingredienti:
½ Tazza di sesamo
½ Tazza di semi di girasole
1 Tazza di noci

Procedimento:
Frullate prima il sesamo da solo, perché ha bisogno di essere ben ben frullato, altrimenti anche per i piú abili masticatori sarebbe difficile estrarre gli elementi essenziali – minerali e vitamine. Frullateli quindi con i semi di girasole e le noci; io aiuto il tutto con un goccio d’acqua, se voi fate uso di olio, dell’olio evo sarebbe perfetto.

Noi usiamo questo burro in involtini crudi di insalata, prendendo delle belle foglie grandi, riempiendole di verdure fresche – pomodori, cetrioli, sedano, peperone, e spalmate appunto con il burro.

MR: AVOCADO
Questa é un’altra bella ricettina soddisfacente, ne fa di una bella cena, senza sale, né spezie… super salutare!

Ingredienti:
½ Avocado
2-3 Manciate di insalatina mista
2 Cucchiai di germogli di girasole
Qualche goccia di succo di limone

Procedimento:
In un piatto disporre l’insalatina mista ben lavata e asciugata. Al centro sistemare l’avocado, senza seme, e riempire con i germogli di semi di girasole. Dategli una spruzzata di limone e mangiate con un cucchiaino. A me piace mischiare la polpa dell’avocado con il limone e i semi e poi usare l’insalata come se fosse del pane. Gnam! I germogli di semi di girasole sono facili da preparare in casa. Serve una persona.

Please rate this

12 COMMENTI

  1. Amo moltissimo i semi di girasole! li metto praticamente in ogni pietanza, in particolare nelle insalate, l’associazione con l’avocado mi incuriosisce molto… L’altro giorno ne ho fatto rifornimento perché li avevo finiti ed ho comprato anche un mix di semi di lino e di chia… però non ho capito bene perché dici che i semi di sesamo vanno triturati a lungo con il mixer… quindi, mangiati interi non si riesce ad estrarne tutti i nutrienti? Un’ultima cosa: una leggera tostatura dei semi (ma anche della frutta secca come le mandorle) ne pregiudica le qualità nutritive? Grazie per questi consigli! 🙂

    • Ciao! Sí, sarebbe meglio dargli una frullata perché neanche attraverso una meticolosa masticatura si estraggono tutti gli elementi, peró anche se cosí non fosse non farti tanti problemi, é solo un’idea per economizzare e ottenere tutto il valore di questi semi portentosi! Riscaldare qualsiasi tpo di grasso interferisce sulla qualitá di questo, specialmente i grassi mono e polinsaturi che si trovano nella frutta secca e i semi. Idealmente sarebbe meglio mangiarli crudi, ma qui stiamo andando sullo specifico. Non facciamoci troppi stress con la dieta! Mangiare deve continuare a essere un piacere 🙂 se a volte preferisci scottarli in padella perché no? E magari il giorno dopo li mangi crudi. Ascolta il tuo corpo, quello che ti dice, riconnettiamoci con il nostro istinto.
      A proposito mandorle peró una cosina…mai mangiare le mandorle con la buccia marroncina, questa deve essere tolta ad esempio dopo una passata in acqua bollente o dopo una notte in acqua fredda perché contiene cianuro e altri alcaloidi. Se ci sono altre domande, rimango a disposizione!

  2. Grazie, sei gentilissima! In effetti le mandorle le adoro spellate e ripassate un attimo in forno, giusto il tempo di farle tostare un po’… mi sembra anche che si conservino meglio e quando serve uno spuntino veloce, quattro o cinque mandorle fatte così mi risolvono la merenda con poco sforzo e molta soddisfazione 😛

  3. ciao,ho sempre tostato i semi di sesamo si possono mangiare anche crudi? grazie per la tua squisita disponibilità e gentilezza

    • Ciao Marina! Certamente, si possono mangiare anche crudi 🙂 Ti consiglio di frullarli, però. Altrimenti non ne assimili i nutrienti. Uscirebbero dal corpo come ci sono entrati… interi. Bisognerebbe masticarli meticolosissimamente, cosa che risulta difficile anche se mangiassimo pianissimo. E sarebbe un peccato visto che li abbiamo pagati 😉

      Una salsa che a me piace molto con i semi di sesamo crudi è: semi di sesamo + cetriolo + succo di limone + poco sale. Se hai un frullatore potente provala!

      Ti saluto con calore!
      Serena

  4. grazie serena! per quanto riguarda la ricetta i cetrioli adesso qui non sono più di stagione.comunque li frullo assieme alle verdure.
    ti volevo chiedere ancora una cosa che pero non centra con i semi.sono solo tre mesi che mi alimento a tutto crudo dopo un digiuno idrico di dieci gg.mi sento molto bene, piena di energia,ma ho sempre molta aria addominale.mastico lentamente,sono attenta alle combinazioni e non uso spezie e sale.ti ringrazio se mi potrai dare qualche consiglio!!!ciao

    • Ciao Marina! Complimenti per i 3 mesi a tutto crudo 😀 Provi questo gonfiore ogni giorno dopo qualsiasi tipo di pasto? Mangi tanta frutta e frutta essiccata? Verdure?
      Potresti provare con mono-pasti e notare se c’è un alimento in particolare che ti causa gonfiore…
      Un caldo saluto!

  5. ciao,la frutta essiccata la mangio 1\2 volte a settimana,la frutta la mangio al mattino a colazione solo una qualità alla volta,poi verdure adesso per cena tre volte a settimana mangio anche delle verdure cotte.ho provato ,come dici a isolare gli alimenti ma è pressoché uguale.pensa che avevo aria anche durante il digiuno!un fresco saluto

    • Situazione interessante! Non ti saprei dire se non che potrebbe magari essere correlato alla sfera emozionale? Magari qualche blocco, rimorso…
      Un fresco (mi piace questo modo di dire!) saluto a te 🙂

  6. ciao! sicuramente qualche problemino nella sfera emozionale ci sara,chi non ne ha?ho avuto problemi intestinali fin da piccola quindi penso chhe ci vorra più tempo per vedere i risultati.ho guardato le ricette della prova vegana invernale ,molto interessanti !pero ci sono combinati dei frutti con la verdura,ma la frutta non si deve mangiare da sola?a me piace molto il gusto misto ma…anche le ricette vegane cotte sono molto buone,ho provato quella con la focaccina di castagne gnam!!!!che buona!!!grazie di tutto cuore.

    • Ciao Marina! Di regola sì. Ma ci sono delle eccezioni e alcune combinazioni più flessibili. Ad esempio lattuga, sedano (e cetriolo) possono essere combinati con la frutta 🙂 Alcuni tipi di frutta acida anche sono abbastanza flessibili e si possono utilizzare nelle insalate, come i limoni e le arance. Un altro frutto acido che ci sta in alcuni tipi di insalata è l’ananas. Però se questa è troppo dolce eviterei di combinarla con verdure. Poi ci sono le mele che si prestano come “jolly” e sembrerebbero non provocare problemi digestivi a nessuno in combinazione con verdure e radici, tipo le carote. Poi dipende, perché se hai succhi gastrici deboli allora meglio evitare combinazioni “strane” 😉

      Di niente, ti auguro di trovare il tuo equilibrio, davvero. Sei sulla strada giusta <3

LASCIARE UNA RISPOSTA