QUOTA

Carissimi partecipanti e simpatizzanti de La prova Vegana – Crudista – Igienista, lunedí si sta avvicinando e su facebook siamo giá a quota 772 partecipanti (hehe, non siete soli –  No No!). Questo vuol dire che quasi 800 persone proveranno una dieta vegana, e probabilmente totalmente crudista, per almeno una settima – assieme.

Su facebook stiamo discutendo su alcune domande prima di cominciare, domande alle quali magari fa piacere anche voi rispondere. La domanda di oggi é stata “Qual é stata la parte piú difficile nel diventare vegetariani? O nel seguire una dieta vegana? O crudista?

– La mancanza del sapore dei cibi
– La non condivisione sociale
– Pressione familiare
– Vecchie abitudini
– Essere confrontato da teorie e studi opposti (es. la carne fa bene e la carne fa male)
– Problemi economici
– Disponibilitá degli alimenti
– Il freddo
– Altro …

E ancora, cosa vi ha convinti definitivamente a fare il passo definitivo (o ad avvicinarvici)?

Inoltre qualche giorno fa ho chiesto che tipo di dieta seguite (e per dieta intendo ció che mangiate di norma). Dieta vegetariana, dieta vegana, dieta crudista, tendenzialmente crudista, fruttariana…?

Frullato_insalataEcco un altro post di interesse su cosa intendo io per “frullato di insalata”: “Cosa intendo per “frullato di insalata”? Ecco, dovrebbe essere simile a questo. Ad esempio io ci ho messo un mezzo cespetto di lattuga, 1/2 cetriolo, 1 pomodoro, mezzo peperone (+ 1 cucchiaio di concentrato di foglie verdi per essere precisa, ecco perché é cosí scuro). 

Perché berlo? Io lo bevo sempre prima dei pasti, specialmente la sera se mangio qualcosa di cotto. Lo bevo al posto di mangiare l’insalata perché sento che in questo modo ne traggo maggior beneficio. L’insalata e le verdure devono essere infatti masticate bene bene se si vogliono estrarre le vitamine e i minerali con efficacia. E vi diró, agli inizi non é che ne andassi pazza, ma ora non ne posso piú fare a meno. Vi fará sentire idratati e qualsiasi cosa che si mangi dopo viene digerita con piú facilitá. Inoltre, abbiamo bisogno di un boost di minerali in questa settimana, cosí che il corpo sia rifornito di tutte le risorse per depurare, eliminare, ristabilire l’equilibrio e allo stesso tempo avere tutti i materiali per la costruzione di nuovi tessuti sani e forti. Poi in questo modo non butterete via la fibra.

Mi rendo conto che non tutti siano allettati da questo frullato, quindi vi consiglio di mangiare un’insalata cosí come siete abituati. Possibilmente peró senza sale, spezie e condimenti (un altro motivo per il quale preferisco bere l’insalata…non ho bisogno di nessun additivo!). O se avete un estrattore vi invito a farvi degli estratti verdi (notate che l’estrattore deve essere di ottima qualitá). Questi sono anche ottimissimi!

A me piace perché mi schiarisce la mente e mi fa sentire bene, leggera, é difficile da spiegare…specialmente se bevuto con regolaritá. Non so se abbia lo stesso effetto anche su di voi…fatemelo sapere in caso.

E ancora qui potete scaricare la lista della spesa 🙂

Unisciti anche tu al Blog de ilDragoParlante, inserendo la tua mail in alto a destra, cosí da non perderti i prossimi articoli ed eventi! Connettiamoci anche sulla pagina Facebook e vediamoci sul canale YouTube de ilDragoParlante

Un voto per il tuo parere:

16 COMMENTI

  1. Ecco la lista! Grazie mille per averla pubblicata anche qui, su FB non riuscivo più a recuperarla. Stasera ho provato frullato di verdure…non male, pensavo peggio…

     
    • Ciao Barbara! Sí, non é male e se diventa parte regolare della tua dieta, succederá che se non lo bevi “ti manca”. Sentirai a lungo andare i benefici!
      Sono riuscita a caricare la lista della spesa in .pdf qui, invece su FB mi lascia solo aggiungere foto e quindi immagini .jpg, forse per questo qualcuno ha avuto problemi…
      A presto 😀

       
  2. Come tutte le cose poi ė questione di abitudine ed abituare il palato a sapori diversi…che bello sperimentare! Grazie ancora per gli spunti che offri con tanta passione 🙂
    Domani super spesa;)

     
  3. Ti capisco come sia difficile spiegare la botta di vitalitá che frutta e verdura crude possano dare e non puó esser paragonato (credo perché non ho molta esperienza) con l’effetto del caffé. Io quando sento bisogno d’energia o mi sento un po’ assonnato faccio una bella mangiata di frutta fresca e l’energia torna immediatamente. Non vedo l’ora di cominciare!

     
    • Eh no, poi il caffé essendo stimolante segue la Legge d’effetto dualistico (Law of Dual Effect), ossia dell’effetto opposto: il caffé infatti ti porta su, per poi scendere inesorabilmente. La frutta dona un profondo benestare, che secondo me si fa sentire ancor piú con il tempo. I giorni dopo ci si sente BENE. Con allegria, energia e, a volte, mi sento come in ecstasy 😉

       
  4. Comunque volevo chiederti un consiglio e penso che farlo publicamente possa essere informativo per altri. Io pratico la prima serie e metá della seconda di Ashtanga ogni mattina, diciamo per circa due ore di una buona pratica intensiva. Poi la sera insegno per altre due ore e cosí diciamo devo dimostrare qualche asana e quindi fare un’altra pratica. Dato che mi alleno per un totale di almeno 4 ore al giorno pensavo di aumentare o anche duplicare le dosi da te consigliate, o meglio tanto per sentire quello che il corpo necessita. Credi in caso possa integrare con germogli? Grazie in anticipo.

     
    • Buona idea Mattia di scrivere anche qui… Certo, se fai attivitá fisica vigorosa le dosi vanno aumentate. Di quanto, questo dipende da te e dall’efficienza con la quale il tuo corpo fa uso dei fattori nutritivi. Comunque io ritengo la dieta crudista molto piú completa, nel senso che introduciamo nel corpo molti piú elementi vivi e biodisponibili. Il corpo ne fa miglior uso, ha meno da eliminare, meno da digerire…si risparmia molta energia solo in questo. L’attivitá fisica (ma anche quella mentale) comportano un maggior bisogno di energia e quindi di calorie in primis. Integrare con germogli di alfa-alfa, lenticchie, semi di girasole o altri semi, ma anche di cereali e legumi, puó essere un’ottima pratica!

       
      • Si infatti ho per pranzo sto avendo zuppe di verdure miste e qualche lenticchia assieme al grano saraceno o all’orzo ma per il resto non mi sento per niente piú debole. Piú che altro la mente sta lavorando di piú in un processo di pulizia anche emozionale credo io. La cosa piú difficile, dato che come dieta non é cosí diversa da quella abituale, é che mi mancano le samosa o gli snack che ogni tanto mi permetto dal negozio esotico…ma se questi sono i dolori della vita che ben vengano!

         
        • Anche a me fa quest’effetto. Mi sento piú creativa ed ispirata. Ho piú voglia di fare in generale, con tanti buoni propositi. Inoltre, mi viene piú voglia di prendermi cura del mio corpo, spazzolarlo, andare fuori sotto il sole regolarmente, fare attivitá fisica… Sto mangiando al 100% crudo e per la prima volta, il cotto non mi manca per niente 🙂 (Sará quindi tutto solo un processo?)

           
  5. Ciao! Io seguo una dieta vegana da poco più di un anno,ma non mangio carne da più di due. Le uniche difficoltà che ho trovato sono state con i famigliari! Secondo loro senza carne ci si ammala,pensa te,purtroppo per questo quando mia figlia mangia dai miei o dai miei suoceri inutile dire che la rimpinzano di carne! Il frullato l’ho bevuto per qualche mese l’estate scorsa…ma la consistenza era strana forse perché il mio frullatore è un po’ datato! Sono prontissima per iniziare siii!!

     
    • Ciao Marianna! Grazie per questo commento 😀 Anche su facebook a quanto pare la difficoltá maggiore proviene dalla pressione sociale, in particolar modo di amici e conoscenti. Per questo credo dobbiamo cominciare a dare il buon esempio, essere in splendida forma, con energia e positivitá. Se non ti piace il frullato non c’é problema. Puoi mangiare le foglie, le verdure e i fruttortaggi nel loro intero 🙂

       
  6. Ciao Serena, piacere di fare la tua conoscenza.
    Ottimi i frullati verdi! Anche io mi faccio spesso degli smoothy simili ai tuoi prima del pasto, e la cosa incredibile è dopo potrei mangiarmi qualsiasi cosa perché la digestione funziona molto meglio. Anch’io dalla mia esperienza ho concluso che la quota di enzimi e nutrienti che si riesce ad assimilare da un frullato verde non è paragonabile all’insalata non frullata.
    Per pulire invece utilizzo il mitico cous cous crudista, a base di cavolfiore e/o carote sminuzzatissimi.
    A presto, ciao!

     
  7. Io ho provato il frullato di insalata… ecco, diciamo che non è esattamente ciò che mi piace di più in assoluto, però non è pessimo come immaginavo… non mi piace molto la consistenza… per cercare di dargli un aspetto un po’ più cremoso ho anche aggiunto mezzo avocado, ma è rimasto tutto molto… sminuzzato… preferisco frullare la frutta 😀

     
    • Hihi…sí so che il gusto e la consistenza non sono il massimo. Ma quando comincia a far parte della dieta, é quasi impossibile farne a meno, specialmente prima dei pasti cotti (e no, il gusto rimane sempre lo stesso… piú accettabile, ma non é che diventi slurpissimo 😉 )

       

LASCIARE UNA RISPOSTA