QUOTA

Eccoci qui in fase d’arrivo! É finita La Prova Vegana – Crudista – Igienista organizzata da Il Drago Parlante, Bacche di Gioia e Ricette Crudiste – con successo 🙂 É stata una settimana intensa, ma che tanti hanno portato a termine. Alcuni si sono concessi qualche cena vegana, altri hanno seguito quel che potevano e ci sono molti che si sono aggiunti per prendere idee, spunti nuovi, curiosare… QUALSIASI miglioramento e cambiamento é prezioso e non va sottovalutato. L’importante é la direzione che si sta prendendo, e il mantenere gli occhi sulla meta. Se ci inciampa e si cade, va bene. É parte del processo… d’altronde, mica avete imparato ad andare in bicicletta la prima volta che ci siete saliti…o no??? 😉

Durante la settimana abbiamo parlato di sintomi di disintossicazione, calorie e quantitá alimentari in una dieta crudista, fame vs. appetito, proteine per i vegetariani-vegani-crudisti, tossine e ci siamo chiesti se la frutta non contenesse troppi zuccheri. A riguardo di quest’ultimo tema mi piacerebbe riportare il post condiviso:

Se quando diventiamo vegetariani ci viene chiesto “Dove le prendi le proteine?”, quando passiamo ad una dieta fruttariana o crudista (che sará comunque tendenzialmente fruttariana) e le persone ci vedono fare scorpacciate di frutta, ci dicono: “Ah, ma la frutta contiene troppo zucchero”. È incredibile quanto certe persone possano essere invadenti e avere quest’occhio critico solo perché non siamo come loro. È come se il chip del loro programma mentale cominciasse a dare l’allarme “Errore. Errore. Errore!”.

La concezione che la frutta contenga troppi zuccheri e quindi non dovrebbe essere la base della nostra dieta è sbagliata. Questo ragionamento è stato raggiunto per via delle ricerche scientifiche condotte su topi usando fruttosio e saccarosio (zucchero da cucina). Ma in questi studi non sono stati utilizzati prodotti naturali pullulanti di minerali alcalini che bilanciano il contenuto acido zuccherino. Tutti gli esperimenti che ritengono il fruttosio pericoloso per la salute utilizzano lo sciroppo di fruttosio del mais o puro glucosio o puro fruttosio. Non ALIMENTI VERI. Questi studi non sono da ritenere validi.

Fatemi citare un pezzo tratto dal libro Fruitphobia (paura della frutta) di una grandissima igienista, Dr.ssa Virginia Vetrano: “ La frutta ben matura è deliziosa e dovrebbe formare gran parte della nostra dieta, precisamente per i suoi zuccheri quasi del tutto pre-digeriti, i quali offrono energia immediata a basso costo per il corpo. Inoltre, la frutta è raramente la causa di obesitá e non gioca alcun ruolo nello sviluppo di aterosclerosi, diabete o altre malattie, a meno che uno non abusi del proprio corpo e la mangi per ingordigia. Solo le persone con una funzione tiroidea molto bassa potrebbero ingrassare consumando alimenti che contengono l’80-90% di acqua.”
…”Il fruttosio gioca un ruolo molto importante nella dieta, piú di quello che le persone credono. La frutta in realtá aumenta l’assorbimento di certi amino acidi. La frutta viene di solito consumata cruda e non cotta. Di conseguenza, mangiandola invece che i cereali, le patate e i legumi, i quali devono essere cotti, si evitano completamente alcune malattie umane, tanto quanto il processo di invecchiamento. Il processo di cottura caramelizza lo zucchero e distrugge la biodisponibilitá di alcuni amino acidi come lisina, un amino acido essenziale. Il fruttosio accelera l’assorbimento di certi amino acidi dall’intestino. Il glucosio è importante perché causa una secrezione di insulina  e questo aiuta l’amino acido triptofano attraverso la barriera del sangue del cervello.”

Dr. Herbert M. Shelton scrive: “La miglior fonte di zuccheri per il corpo viene rappresentata dalla frutta dolce – uva, datteri, banane, fichi, uvetta ecc. Questi zuccheri ci arrivano praticamente digeriti e ben bilanciati dai minerali e dalle vitamine. Questi frutti sono completi, salutari e deliziosi, ben riforniti delle qualitá che sostengono la vita.”

I frutti sono gli alimenti piú puri che possiamo mangiare. Se consumati maturi contengono una parte irrilevante, se non nulla, di elementi tossici. È esattamente ció che il corpo e la mente necessitano: energia veloce, pulita, senza ostacoli. Se lo zucchero è troppo, viene immagazzinato nella riserva di glicogeno, se anche questa è saturata, il fegato puó trasformare lo zucchero in grasso e mandarlo alle cellule, o puó addirittura convertirlo in proteine e altre sostanze!

Potrebbe essere interessante sapere che nella frutta non esiste solo il fruttosio. Arance, meloni, e pesche contengono principalmente saccarosio (un mix tra fruttosio e glucosio). La barbabietola e la canna da zucchero sono composte da saccarosio, il quale è utilizzato per produrre lo zucchero bianco comunemente usato da tutti. Tutti stanno consumando fruttosio (e glucosio). Se le persone hanno paura di perdere i minerali alcalini per via del fruttosio, o hanno paura che gli si alzino i trigliceridi, beh dovrebbero stare prima attenti a come fanno colazione. Lo zucchero da tavola è dappertutto…quanti conoscete che fanno colazione con biscotti, pan di stelle, briosche, torte varie (anche fatte in casa), marmellata…? E chi glielo dice a loro di stare attenti agli zuccheri? (Vedi anche questo articolo su La dolce droga ). Prima di preoccuparci se stiamo consumando troppo zucchero (che solitamente viene da pura pressione sociale) proveniente dalla frutta…chiediamoci: chi ci sta facendo venire questo dubbio?

Per i diabetici riporto ancora un pezzettino della Dr.ssa Vetrano: “É largamente conosciuto che il fruttosio non causa un picco di zuccheri nel sangue e la necessitá di insulina, come invece richiedono cereali e amidi (occhio che la banana contiene amidi peró!) e che una minore quantitá di insulina in effetti viene di fatto secreta. Sappiamo da lungo tempo che molti diabetici possono gestire piccole quantitá di frutta regolarmente senza causare picchi nel livello dello zucchero nel sangue. Non c’è da avere preoccupazione nella salita e discesa dell’insulina. Il livello di insulina è proporzionale alla quantitá di glucosio assorbito nella dieta e la frutta contiene meno glucosio. Potrebbe essere di vostro interesse sapere che anche gli ormoni nel tratto gastrointestinale provocano una secrezione di insulina, cosí come i grassi e le proteine! Fisiologicamente il glucosio viene assorbito piú rapidamente che il fruttosio. I carboidrati complessi rimangono nello stomaco piú a lungo che la frutta, ma gli amidi sono anche piú concentrati che nella frutta.”

Mi viene da sorridere, perché ai diabetici gli viene sempre consigliato di evitare o mangiare poca frutta. Anche a mia nonna le è stato consigliato ció, ma lei la mangia “di nascosto” perché le piace tanto. Ma riguardo il suo pane bianco+latte+zucchero+caffè della mattina, della pasta con un panino giornaliera…beh, questo sarebbe tutto OK secondo i dottori, amici e familiari.

Infine vorrei aggiungere che se sono convinta che la frutta non crei danni all’organismo in nessun modo, devo ammettere che ho le mie perplessitá per quanto riguarda gli estratti. Perché la fibra gioca un gran ruolo nell’assorbimento degli zuccheri. Gli estratti sono prodotti frammentati, non esistono in natura. Si parla poi di “digiuni” ad estratti, ma c’é da dire che questi non sono di certo da considerarsi digiuni, anzi, sono delle vere e proprie scorpacciate! Credo che il loro utilizzo cosciente possa portare grandi benefici per certe persone. Personalmente, preferisco frullare sia frutta che verdura, perché voglio ottenere tutto ció che è stato previsto nel disegno originale della natura. Comunque consiglio di preferire i frullati di frutta e fare estratti di verdure, magari aggiungendo un frutto ma non di piú (le verdure non contengono zuccheri e non provocano perció picchi).”

Quest’esperienza mi ha connesso con delle bellissime persone che non avrei mai potuto incontrare altrimenti, dimostra che non sono la sola la quale ci tiene alla sua salute e a quella degli altri. Sono felicissima di aver condiviso questa settimana con voi tutti. E un grazie speciale a Gioia di Bacche di Gioia e a Lorena di Ricette Crudiste per la fantastica collaborazione!!!

A domani per i certificati di partecipazione 😉

Unisciti anche tu al Blog de ilDragoParlante, inserendo la tua mail in alto a destra, cosí da non perderti i prossimi articoli ed eventi! Connettiamoci anche sulla pagina Facebook e vediamoci sul canale YouTube de ilDragoParlante

Please rate this

4 COMMENTI

  1. Ciao Serena! Oggi a pranzo avrei potuto mangiare qualsiasi cibo e invece di cosa avevo voglia? Di un bel piattone di frutta con sopra quella fantastica crema con prugne secche e arancia!!

    • Ed é anche perfetto…le banane ti danno tantissima energia, carboidrati semplici per riempire la riserva di glicogeno nei muscoli e nel fegato, un’abbondanza di minerali e vitamine, per non parlare di amino acidi liberi. Un bel piattone di banane e salsa é anche uno dei miei piatti preferiti del dopo-sport!!

LASCIARE UNA RISPOSTA