4 consigli sul come migliorare l’abilità di DETOX del tuo corpo

4 consigli sul come migliorare l’abilità di DETOX del tuo corpo

1542
11
QUOTA
abilita detox

Tossine, tossine, tossine… aiuto, sono dappertutto! Nell’aria che respiri, nel cibo che consumi e nell’acqua che bevi. Pure il tuo corpo genera copiose quantità di rifiuti tossici derivanti dal metabolismo cellulare. Le tossine non sono solo le sostanze radioattive o i chimici nocivi dai nomi peculiari. L’Igiene Naturale semplifica la definizione di tossine come qualsiasi cosa che il corpo non può utilizzare, sia che l’origine sia naturale, biologica o creata artificialmente dall’uomo. Per essere un tantino più specifici, è qualsiasi cosa che il corpo non può utilizzare per il mantenimento delle funzioni vitali, la crescita di cellule nuove, o la riparazione delle zone danneggiate.

Qualsiasi cosa che il tuo corpo non può utilizzare, lo deve eliminare. E’ disegnato per ripulirsi continuamente e gettare tutto ciò che non è necessario per il benessere dell’organismo. Fa tutto ciò per mantenere l’equilibrio interno conosciuto come omeostasi.
Ogni volta che vai al bagno e ogni volta che fai un respiro, il tuo corpo mantiene l’equilibrio interno. Sta eliminando le tossine. Dai rifiuti metabolici delle tue cellule e dei batteri che vivono dentro di te (tossine endogene), all’inquinamento che respiri mentre cammini in una zona trafficata (tossine esogene). Anche se vivessi in un ambiente incontaminato, non c’è scampo dalle tossine. Ma ci sono modi e pratiche che assistono il tuo corpo nel processo di eliminazione. Ecco cosa puoi fare:

1. Mangiare frutta con un alto contenuto di acqua per colazione e durante tutta la mattina

Il corpo elimina tossine in continuazione. Ogni giorno, ogni ora, ogni minuto, ogni secondo della tua esistenza. Ma ci sono dei momenti nella giornata in cui sembra che il processo di eliminazione sia più attivo, in relazione ai processi di assorbimento e assimilazione dei valori nutritivi. Questo ciclo di eliminazione è più intenso dalle ore 04:00 alle 12:00. Questo è quello che Harvey e Marilyn Diamond scrivono nel loro libro, Fit For Life:

“Il ciclo di eliminazione è senza dubbio il tuo più grande alleato nella preservazione della salute e prevenzione della malattia”; “Se si facesse un esame del sangue ogni ora per 24 ore, si potrebbe notare che il flusso sanguigno è più carico di sostanze di scarto derivanti dal metabolismo dalle 4 della mattina, a mezzogiorno. Ciò indica un’accelerazione del ciclo di eliminazione, perché è il sangue che trasporta i materiali di rifiuto ai 4 canali di eliminazione: colon, vescica, polmoni e pelle.”

L’approccio igienista all’alimentazione è disegnato per supportare il ciclo di purificazione che avviene naturalmente nel corpo umano. Cerca di lasciare tempo ed energie al corpo per la pulizia dei rifiuti che si accumulano. Gli alimenti che contengono molta acqua sono di fondamentale importanza. L’acqua contenuta in frutta e verdura si dice essere di una qualità unica. Primo, viene utilizzata per il trasporto di eccellenti elementi nutritivi contenuti nell’alimento stesso. Secondo, questa stessa acqua viene utilizzata come mezzo di trasporto per ritirare i rifiuti e sciacquarli al di fuori del corpo.

La tua dieta non deve essere costituita esclusivamente da cibi ad alto contenuto di acqua, ma questi dovrebbero formare una quota importante della tua alimentazione (molto di più di quello che viene raccomandato convenzionalmente!). Specialmente durante la mattina. Questo facilita e supporta i processi innati, spontanei e naturali di eliminazione, purificazione (di DETOX) del corpo.

2. Esercizio fisico vigoroso per la purezza e la DETOX del corpo

Come saprai, l’attività fisica richiede una circolazione maggiore del sangue e della linfa. Il ruolo di questi due sistemi di trasporto dei liquidi è quello di: 1) Rifornire di nutrienti quando e dove necessario nel corpo e 2) Ritirare i rifiuti e portarli agli organi di eliminazione.
Quando la circolazione aumenta in seguito alla richiesta di una maggiore distribuzione di nutrienti alle cellule e la rimozione dei loro rifiuti (quando fai attività fisica), si possono notare conseguenti benefici degni di nota. Durante l’attività, l’aumento della circolazione tende a portar via i materiali patologici extra che si sono accumulati in una persona malata e che non sono stati prodotti dall’attività stessa. Esiste una legge di “supercompensazione” per la quale il corpo tende a fare di più di ciò che è richiesto, per soddisfare un bisogno. Questo gioca a nostro vantaggio durante l’esercizio fisico!

Quindi, fare sport e sostenere dell’attività fisica vigorosa per almeno qualche minuto o più (per mettere in moto l’intera circolazione si tiene conto di dover mantenere il corpo ad un livello energico di 6 minuti) compie una straordinaria pulizia interna del corpo, liberandoci da sostanze tossiche e rifiuti non eliminati in precedenza. Siccome i veleni nel sistema sono gli unici, o quasi, responsabili per la debolezza, la poca energia, la malattia e la sofferenza, l’esercizio fisico apporta benefici che vanno ben oltre il rimanere in forma. L’esercizio fisico intenso e vigoroso mantiene il sistema vitale, mantenendolo integro contro il materiale morbido ordinario e straordinario che si accumula dai rifiuti normali e la nostra inclinazione al consumare cibi e bevande a noi non adatti.

3. Tieni una finestra aperta di notte

Pensa a quanto respiri di notte. Dopo alcune ore chiuso dentro una stanza, quanta aria che hai espirato re-inspiri? Cosa succede se, poi, siete in due a respirare la stessa aria? Il tuo corpo sta deliberatamente espirando anidride carbonica, perché è un prodotto di scarto e un’eccessiva quantità di questo elemento nella circolazione sanguigna è nociva e può danneggiare i tuoi tessuti e organi. Non è necessaria, e non dovresti farla entrare nuovamente nel tuo organismo. Per questa ragione, un continuo rifornimento di aria fresca dovrebbe essere provvista mentre dormi.
Se è possibile, tieni una finestra aperta mentre dormi, anche se fosse appena appena. Anche se vivi in città, dove l’aria è abbastanza inquinata, l’aria al di fuori è comunque più fresca che l’aria viziata di dentro. Ognuno fa quel che può 😉

4. Il sonno e il riposo aumentano il processo di disintossicazione

Quando soffri di sintomi di detox, è importante realizzare che il tuo corpo ha preso l’importante decisione di focalizzarsi sull’eliminazione delle tossine e ne sta facendo priorità. Non è ingiusto nei tuoi confronti 🙂 Se ti senti debole, stanco, hai tosse, nausea, o soffri di qualche dolore ecc. è il tuo corpo che si mette a lavoro. La miglior cosa che puoi fare è di permettergli di reindirizzare tutte le sue energie al processo di disintossicazione. E il miglior modo per fare ciò è dormendo o riposando più che puoi. Non mangiare finché non ritorna la vera fame. Se mangi, il tuo corpo dovrà distribuire le sue energie alla digestione, piuttosto che focalizzarle all’eliminazione e quindi depurazione. Più riposi, ti rilassi e dormi e più il tuo corpo ritornerà alla normalità, alla salute, alla forza che è per lui naturale. E ti sentirai presto un leone!

Il segreto per aumentare l’efficacia del corpo durante la disintossicazione

Il vero segreto per migliorare ed aumentare l’abilità del corpo di eliminazione delle tossine con efficacia, è di assecondare con coscienza ed intelligenza questo processo. Il tuo corpo fa sempre del suo meglio per mantenere l’omeostasi. Tuttavia, provvedendo delle condizioni e dell’ambiente favorevole al corpo per fare ciò che deve fare, naturalmente lo aiuti a migliorare l’efficacia e aumentare il processo di detox.

Noterai dei grandi miglioramenti mettendo in pratica i 4 consigli qui sopra descritti! Non è così difficile. Mi ricordo la prima volta che cominciai a mangiare solo frutta la mattina. Durante le prime settimane non mi sentivo soddisfatta, dovevo mangiare tanto, scombinato, avevo sempre “il languorino” e la sensazione di dover mangiare qualcosa. Mischiavo quindi diversi tipi di frutta e aggiungevo della frutta secca. Ho sofferto di forti sintomi di DETOX. Mi ricordo ancora quel mal di testa terribile! Questo è successo perché il mio corpo finalmente aveva le energie a disposizione per una grande e profonda “pulizia di primavera”! Dopo un po’ il corpo si è stabilizzato, ho cominciato a stare molto meglio, ad essere soddisfatta con un solo tipo di frutta, a sentirmi più energica e leggera. Nicolas ha perso del grasso in eccesso, anche lui si è sentito più leggero e con più energia. Sono sicura anche tu riscontrerai dei grandi miglioramenti! E mi farebbe piacere se me ne raccontassi 🙂

Nei prossimi articoli vedremo:
– Perché l’Igiene Naturale offre il protocollo più completo per disintossicare
– Perché non abbiamo bisogno di erbe e integratori (aiuti) per disintossicare

Unisciti anche tu al Blog de ilDragoParlante, inserendo la tua mail in alto a destra, cosí da non perderti i prossimi articoli ed eventi! Connettiamoci anche sulla pagina Facebook, il mio sito LaSerenaSalute.com e vediamoci sul canale YouTube de ilDragoParlante

Un voto per il tuo parere:

11 COMMENTI

  1. Ciao, avrei una domanda…..se durante la fase di detox il corpo mi chiede più riposo e sonno, come faccio a praticare intensa attività fisica se ho un mal di testa lancinante ? Grazie.

     
    • Che meraviglia Elena!! E’ tutto molto importante 😀 E no, non sei sola di certo!! 😉
      Un abbraccio,
      Serena

       
  2. Io cerco di mangiare il primo pasto verso le 12, con alimentazione crudista non ho quasi mai sete anzi nulla, in questo caso suggerisci un digiuno a secco (quello che faccio normalmente dalle 18 del giorno prima alle 12 di quando mangio) o bere molta acqua la mattina per supportare il corpo nella fase di detox? Grazie mille cara.

     
    • Ciao Valentina! Il non far colazione e stare a digiuno fino le ore 12, è un passo avanti al “mangiare frutta succosa fino le 12”. Di fatto, è ancora meglio per disintossicare. Quindi su quel punto ti direi di non cambiare nulla! Specialmente se ti trovi bene…

      Di regola, mangiare solo frutta per colazione può essere difficile per alcuni, quindi già passare da una colazione a base di briosche, caffèlatte, late di soya, yogurt, muesli, fette biscottate, marmellate, torte ecc, ad una a base di sola frutta sarebbe già un grandissimo passo avanti! 😀

      Per quanto riguarda se fare il digiuno mattutino ad acqua o il digiuno secco, direi che se ti trovi bene a secco, rimani su quello a secco. Quello a secco è, come sai, molto potente!

      Un caro saluto,
      Serena

       

LASCIARE UNA RISPOSTA